L'angelo del male - Brightburn film

Cosa sarebbe potuto succedere se Superman si fosse rivelato malvagio? Sono partiti da questa idea gli sceneggiatori Brian Gunn e Mark Gunn per scrivere il film L’angelo del male – Brightburn, il quale rivisita il concetto di supereroe immaginandolo in chiave puramente horror. I due, rispettivamente fratello e cugino di James Gunn (celebre per essere il regista di Guardiani della Galassia e The Suicide Squad), hanno proposto il progetto proprio a quest’ultimo, che si è però limitato a produrlo. Uscito nel 2019, Brighburn è infatti poi stato diretto da David Yarovesky, affermatosi grazie all’horror The Hive.  

 
 

Le analogie tra questa storia e quella di Superman sono innumerevoli. Entrambi condividono origini extraterrestri ed arrivano sulla terra trovando accoglienza presso una coppia senza figli del Kansas. Il protagonista di Brighburn viene chiamato Brandon, in quello che sembra a tutti gli effetti essere un riferimento a Brandon Routh, interprete di Superman in Superman Returns. La vicenda diverge però nel momento in cui il protagonista di Brightburn sceglie di utilizzare i propri poter per fare del male. A partire da qui si costruisce un horror puro, con gli umani completamente nelle mani di un essere apparentemente invincibile e senza pietà.

Accolto positivamente dal pubblico e dalla critica, pur con qualche riserva circa gli sviluppi della storia, il film si è affermato come un buon titolo del suo genere, da cui potrebbero nascere ulteriori racconti che amplino quanto qui presentato. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori ed ai suoi potenziali sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

L’angelo del male – Brightburn: la trama del film

La vicenda si svolge nella cittadina di Brighburn, in Kansas. Qui, in una fattoria immersa nel verde vivono Tori e Kyle Breyer, giovane coppia molto innamorata ma che non riesce ad avere un figlio nonostante i tanti tentativi fatti. Il loro desiderio di diventare genitori, tuttavia, verrà esaudito in modo del tutto inaspettato nel momento in cui, una notte, una navicella extraterrestre si schianta vicino alla loro fattoria. Accorsi sul luogo, i due trovano in questa un neonato vivo e incolume. Tori e Kyle decidono dunque di adottarlo e chiamarlo Brandon. Crescendo il bambino inizia a manifestare sempre più stranezze, ma i due genitori si convincono che sia dovuto all’ingresso nell’adolescenza.

Le loro convinzioni iniziano però a vacillare nel momento in cui il bambino diventa protagonista di diversi atti di violenza. Uccide infatti tutte le galline dei genitori e rompe una mano ad una sua compagna di scuola. Allo stesso tempo, sono sempre più frequenti le volte in cui Tori lo sorprende a parlare da solo, con una voce che non sembra essere la sua. Più cercheranno di riportare alla normalità il bambino, più questi si ribellerà. Ben presto, la sua furia diventerà inarrestabile e Brandon mostrerà tutti i poteri di cui dispone. Tutte le persone a lui vicine si ritroveranno in grave pericolo e la cittadina di Brightburn si ritroverà a fare i conti con un vero e proprio angelo del male.

L'angelo del male - Brightburn cast

L’angelo del male – Brightburn: il cast del film

Ad intepretare il ruolo del giovane Brandon vi è l’attore Jackson A. Dunn, il primo provinato per la parte. Nato nel 2003, questi aveva iniziato a recitare sin dall’età di 10 anni, comparendo in serie come Shameless. Pur se il suo debutto sul grande schermo lo vede nei panni di Scott Lang a 12 anni in Avengers: Endgame, il primo ruolo di rilievo è proprio quello ottenuto per Brightburn. Per le scene in cui Brandon vola, egli si è letteralmente trovato a dover essere imbracato ad un’attrezzatura di sicurezza per poter essere manovrato da cavi. Il suo personaggio, inoltre, è caratterizzato dai colori blu e rosso. Il primo lo identifica con il pianeta terra, mentre il secondo con le sue origini aliene. Più egli diventa malvagio, più il rosso prevale su di lui.

Per il ruolo di Tori Breyer la prima attrice considerata è stata Elizabeth Banks, fortemente voluta anche dallo stesso James Gunn. L’attore David Denman, visto in film come Big Fish, 13 Hours e Power Rangers, interpreta invece Kyle Brenner. Sono poi presenti nel cast Matt Jones, nel ruolo di Noah lo zio di Brandon, e Meredith Hagner in quelli di Merilee McNichol, sorella di Tori. Becky Wahlstrom è Erika Connor, mentre Emmie Hunter è la figlia di lei Caitlyn. Jennifer Holland interpreta la preside Espenschied, mentre Gregory Alan Williams è lo sceriffo Deever. Nel cast, inoltre, compare anche l’attore Michael Rooker con un piccolo cameo sul finale. Egli è Big T, un blogger cospirazionista affascinato dai supereroi.

L’angelo del male – Brightburn: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Parallelamente all’uscita del film, il regista ha confermato l’intenzione di dar vita anche a dei sequel, così da espandere l’universo narrativo di Brightburn. Ciò, tuttavia, sarebbe stato confermato a condizione di un buon risultato economico del film. Il finale di questo, inoltre, annuncia la presenza di più supereroi avvistati in più parti del mondo, tra cui il Saetta Purpurea già conosciuto grazie al film Super – Attento crimine!!!, diretto nel 2010 dallo stesso Gunn. Ad oggi, tuttavia, non si hanno conferme circa ulteriori capitoli legati a tale primo lungometraggio. Gli incassi non particolarmente entusiasmanti potrebbero infatti aver rallentato le certezze riguardo a questi.

Nella speranza di poter un giorno vedere tali sequel, è intanto possibile fruire di L’angelo del male – Brightburn grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 18 novembre alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb