Joe Quesada su L’Uomo d’Acciaio: “Zod era l’eroe”

-

Joe Quesada, creativo ai vertici della Marvel Entertainment, ha affermato di non essere un fan de L’Uomo d’Acciaio, dichiarando che il film lo ha lasciato “arrabbiato”.

“Come fan dei fumetti, volevo davvero amare questo film – ha detto Quesada – Volevo che mi piacesse tanto, ma non mi è piaciuto. Di nuovo, ci sono piccole cose qui e la che si potevano accettare e altre cose del genere, ma penso che alla fine, Zod è stato il vero eroe del film per me.”

“Voleva salvare la sua razza, e Superman non gliel’ha permesso. Zod, in questa particolare incarnazione, mi ha colpito ma non necessariamente come un uomo cattivo, ma un uomo di… lui aveva un particolare … aveva i suoi ordini, aveva una missione. Era una specie di fanatico, ma era era un fanatico … di nuovo, correggetemi se sbaglio … ma lui non ha detto ‘Voglio ricostruire Krypton’ e poi è arrivato a distruggere il pianeta. ‘Tutto quello che voglio è ricostruire il Pianeta. E l’unico motivo per cui sto facendo saltare tutto in aria qui è perchè tu hai ciò che voglio, e non me lo stai dando. Perciò, per favore, dammi la mia gente, e io me ne vado’.”

La visione di Joe Quesada sembra forse un po’ estrema, ma conveniamo senza dubbio sulla sensazione di rabbia che rimane nello spettatore (almeno in chi scrive) alla fine del film.

Ricordiamo che L’Uomo d’Acciaio avrà un sequel, Batman v SupermanDawn of Justice.

Vi ricordiamo inoltre che Batman v SupermanDawn of Justice sarà diretto dal regista Zack Snyder su sceneggiatura scritta in collaborazione con Chris Terrio (Argo), sulla base di una storia già scritta da David S. Goyer. Confermati nel cast del film Henry Cavill, Ben Affleck, Amy Adams, Laurence Fishburne, Diane Lane, Gal GadotJeremy Irons e Jesse Eisenberg.

Fonte: CBR

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

La ragazza della palude, la spiegazione del finale: chi ha ucciso...

Il film del 2019 La ragazza della palude, tratto dal romanzo best-seller Where the Crawdads Sing di Delia Owens, ha fatto molto parlare di...
- Pubblicità -