Blade Runner 2049: il titolo originale e il finale alternativo

-

Nonostante gli incassi non all’altezza delle aspettative, Blade Runner 2049 è da considerarsi un’operazione ben riuscita, che ha soddisfatto la maggior parte del pubblico e ha raccolto opinioni molto positive dalla critica.

Il film poteva essere però diverso, nel corso della sua produzione, a partire dal titolo. Secondo quanto dichiarato Andrew Cosgrove, della Alcon Entertainment, alla Monsters & Critics, il film doveva chiamarsi Blade Runner: Androids Dream, dal momento che il film riprende le vicende del romanzo di Philip K. Dick, Do Androids Dream of Electric Sheep?

Il produttore ha spiegato che l’idea di un sottotitolo diverso era stata considerata seriamente, ma che, visto che la prima scena del film originale riportava la scritta Los Angeles 2019, la produzione ha deciso di lasciare il titolo il più semplice possibile, dando solo la chiara connotazione del tempo che passava, ovvero i 30 anni che intercorrono tra le vicende di Deckard e quelle dell’Agente K.

Inoltre il film poteva avere anche un finale diverso. Parlando con il LA Times, lo sceneggiatore Hampton Fancher ha dichiarato: “Nel mio script Deckard moriva alla fine, ma lo abbiamo lasciato vivo. Nel 1986 io e Ridley Scott abbiamo considerato per la prima volta di fare un altro Blade Runner o quello che sarebbe potuto essere, e mi era venuta questa idea su Deckard e il suo nuovo lavoro. E quello che è accaduto nella mia fantasia è terribile, e non lo rivelerò.”

Blade Runner 2049: il regista Denis Villeneuve presenta alcune scene a Roma

CORRELATI:

Di seguito la prima sinossi del film: “Trent’anni dopo gli eventi del primo film, un nuovo blade runner, l’Agente LAPD K (Ryan Gosling), dissotterra un segreto a lungo sepolto che potrebbe avere il potere di gettare nel caos quello che è rimasto della società. La scoperta di K lo guida in una ricerca con lo scopo di trovare Rick Deckard (Harrison Ford), un ex blade runner della LAPD che è rimasto nasconsot per 30 anni.”

Blade Runner 2049Ryan Gosling annuncia il contest per la visita al set

Nel cast del film figurano Ryan Gosling, Harrison Ford, Robin Wright, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Carla Juri, Mackenzie Davis, Barkhad Abdi, Dave Bautista, David Dastmalchian, Lennie JamesHiam Abbass e Jared Leto.

La sceneggiatura del sequel, ambientato diverse decadi dopo l’originale pellicola del 1982, è affidata a Hampton Francher e Michael Green e segue la storia originale scritta da Francher e David Peoples basata sul romanzo di Philip K. Dick Il Cacciatore di Androidi.

Blade Runner 2049: recensione del film con Ryan Gosling

Produttori esecutivi del film sono Frank Giustra e Tim Gamble, CEO di Thunderbird Film. Lo stesso Ridley Scott sarà produttore esecutivo della pellicola così come Bill Carraro.

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Lui non sarà più tuo film

Lui non sarà più tuo: trama, cast e curiosità sul film

L’ossessione amorosa è una tematica che si ripresenta spesso al cinema e che nel tempo è stata alla base di film affermatisi come grandi...
- Pubblicità -