C'era una volta a... Hollywood trailer Once Upon a Time in Hollywood

Quentin Tarantino l’aveva rivelato tre anni fa all’Hollywood Reporter: “Mi ritirerò dopo il mio decimo film“. All’epoca il regista si preparava all’uscita di The Hateful Eight, ottavo sigillo di una carriera straordinaria, lasciando così intendere che mancavano ancora due titoli per concludere il suo viaggio come autore cinematografico. Tuttavia sembra che l’addio potrebbe arrivare prima del previsto e che C’era una volta a Hollywood, la pellicola presentata a Cannes e in arrivo nelle sale americane a Luglio, segnerà il suo canto del cigno.

A suggerire questa ipotesi è lo stesso Tarantino in una recente intervista con GQ:

Se il film verrà accolto bene dal pubblico, forse non lavorerò al decimo film” ha dichiarato. “Magari mi fermerò proprio ora! Oppure mi fermerò mentre sono in fase di sviluppo. Vedremo. Credo di essere arrivato alla fine di questa strada, almeno quando si tratta di film per il cinema“.

Il regista ha poi parlato nel dettaglio di C’era una volta a Hollywood, un progetto costruito nel corso degli ultimi sei anni, che si profila come una vera e propria lettera d’amore ad un’epoca che occupa un posto speciale nella sua vita, dai sogni d’infanzia alle aspirazioni professionali future.

Per tutta la vita ho rincorso questo film, cercando di conoscere quel mondo, e ora posso finalmente fare qualcosa con tutto ciò che mi ha riempito il cervello negli ultimi 56 anni“.

Non sembra negare la possibilità di ritiro precoce neanche Brad Pitt, che nell’intervista afferma:

No, non penso che stia bluffando affatto, anzi, credo dica sul serio. Me ne lamento spesso e apertamente con lui, ma Quentin è consapevole del fatto che i registi, ad un certo punto, iniziano a perdere la bussola del loro gioco“.

La decisione di Tarantino non esclude l’uscita definitiva dal mondo del cinema, ed è lui stesso a spiegare che un domani si vede “impegnato a scrivere libri di cinema, o spettacoli teatrali, insomma attivo creativamente. Oggi penso solo di aver dato tutto ciò che dovevo dare ai film“.

Leggi anche – C’era una volta a Hollywood: Tarantino paragona il film a Pulp Fiction

CORRELATI:

Di seguito la prima sinossi:

La storia si svolge a Los Angeles nel 1969, al culmine di quella che viene chiamata “hippy” Hollywood. I due protagonisti sono Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star di una serie televisiva western, e lo stunt di lunga data Cliff Booth (Brad Pitt). Entrambi stanno lottando per farcela in una Hollywood che non riconoscono più. Ma Rick ha un vicino di casa molto famoso…Sharon Tate.

Nel cast anche Damian LewisDakota FanningNicholas Hammond, Emile HirschLuke PerryClifton Collins Jr.Keith JeffersonTimothy Olyphant, Tim Roth, Kurt Russell Michael MadsenRumer Willis, Dreama WalkerCosta Ronin, Margaret Qualley, Madisen Beaty Victoria Pedretti. Infine Damon Herriman sarà Charles Manson.

Il film segnerà anche l’ultima apparizione cinematografica di Luke Perry, morto lo scorso 4 marzo. L’uscita nelle sale di C’era una volta a Hollywood è fissata al settembre 2019.

Ho lavorato alla sceneggiatura per cinque anni, e vissuto nella contea di Los Angeles per gran parte della mia vita, anche nel 1969, e all’epoca avevo sette anni“, ha dichiarato Tarantino. “Sono davvero felice di poter raccontare la storia di una città e di una Hollywood che non esistono più, e non potrei essere più entusiasta dei miei due attori protagonisti.

C’era una volta a Hollywood: tutto quello che sappiamo sul nuovo film di Tarantino

Fonte: GQ