Doctor Sleep

L’insoddisfazione di Stephen King nei confronti dell’adattamento cinematografico di Shining firmato da Stanley Kubrick nel 1980 è nota a tutti, con lo scrittore che aveva descritto l’opera del regista “senza alcun senso di investimento emotivo nella famiglia, certamente bello da vedere con set meravigliosi e sequenze riprese con la Steadicam, praticamente una Cadillac senza motore, e non puoi far nulla tranne che ammirarla come una scultura“. Lo stesso non si può dire di Doctor Sleep, sequel di Shining ora nelle sale diretto da Mike Flanagan e tratto dall’omonimo libro di King, che a quanto pare sembra aver centrato le aspettative.

A rivelarlo è proprio l’autore americano in un’intervista con Entertainment Weekly, dove si è parlato del progetto, dei paragoni con il testo originale e delle differenze tra l’approccio di Kubrick e quello di Flanagan:

Ho letto con molta attenzione la sceneggiatura script di questo film, perché ovviamente volevo fare un buon lavoro col sequel visto che le persone conoscono bene il libro di Shining e non avevo intenzione di fare dei casini. Mi sono piaciuti tutti i film di Mike Flanagan, con cui ho già collaborato per Il Gioco di Gerald. Ergo, ho letto lo script con molta, moltissima attenzione e mi sono ritrovato a pensare che da questo momento tutto quello che ho sempre disprezzato della versione di Shining realizzata da Stanley Kubrick è redento”.

Non voglio addentrarmi nella questione di quanto sia o meno importante il film di Kubrick e di quelli che sono i miei sentimenti a riguardo” ha continuato King, “Ma tutto quello che voglio dire è che Mike ha preso il mio materiale e ha creato una storia sensazionale e il pubblico che lo vedrà lo amerà come me. E lo farà proprio perché è riuscito a prendere il mio romanzo, Doctor Sleep, e a saldarlo in qualche maniera senza soluzione di continuità con lo Shining di Stanley Kubrick.

Doctor Sleep: i dettagli sul cast e i personaggi

Di seguito la sinossi di Doctor Sleep:

Ancora irrimediabilmente segnato dal trauma che ha vissuto da bambino all’Overlook, Dan Torrance ha combattuto per trovare una parvenza di pace. Ma questa tregua va in frantumi quando incontra Abra, un’adolescente coraggiosa con un potente dono extrasensoriale, noto come la “luccicanza”. Riconoscendo istintivamente che Dan condivide il suo potere, Abra lo contatta, invocando disperatamente il suo aiuto contro la spietata Rose Cilindro e i suoi seguaci, i membri de Il Nodo, che si nutrono della Luccicanza degli innocenti alla ricerca della loro immortalità.

Nel cast Ewan McGregor nel ruolo di Dan Torrance, Rebecca Ferguson in quello di Rose Cilindro, e Kyliegh Curran, al suo debutto in un lungometraggio, nel ruolo di Abra insieme a Carl Lumbly, Zahn McClarnon, Emily Alyn Lind, Bruce Greenwood, Jocelin Donahue, Alex Essoe e Cliff Curtis.

L’uscita nelle sale è fissata al 31 ottobre 2019.

Fonte: EW