spider-man far from home

Un anno fa, prima dell’inizio delle riprese di Spider-Man: Far From Home, erano circolati in rete alcuni rumor che anticipavano l’ingresso nel MCU dei Sinistri Sei, personaggi già “introdotti” al cinema nel finale abbastanza vago di The Amazing Spider-Man 2. Saprete ovviamente che il progetto della Sony di portare sul grande schermo il gruppo di supercriminali non si è mai concretizzato, lasciando il campo libero per i Marvel Studios.

Di fatto l’idea di un film sui Sinistri Sei avrebbe senso: Avvoltoio, interpretato da Michael Keaton in Homecoming, ha incontrato Michael Mando aka Scorpion nella scena post credits e abbiamo visto due Shockers in azione. Senza contare che Venom ora esiste nell’universo di Spider-Man…

Ora le dichiarazioni di Eric Carroll, produttore esecutivo di Far From Home, lasciano suggerire che uno scenario del genere è possibile nel futuro del Marvel Cinematic Universe:

Non so se ci sono dei progetti, ma so che convincere qualcuno come Jake Gyllenhaal a interpretare il ruolo di Quentin Beck è stato un colpo vincente. Al momento ci limitiamo a schivare queste domande sui Sinistri Sei, e non voglio parlare dei piani della Sony perché solitamente si ragiona un film alla volta. Se avremo un’idea giusta che il pubblico apprezzerebbe, allora ci penseremo…so che è il film dei sogni di qualcuno, ma non è qualcosa che stiamo specificamente costruendo in questo momento.”

Che ne pensate? Forse sarà la Sony a costruire un cinecomic interamente dedicato ai personaggi, magari con Venom e Morbius (attualmente in produzione) a capo del team e Silver Sable e Black Cat, le protagoniste del prossimo spin-off?

Leggi anche – Spider-Man: Far From Home, il mistero sul Multiverso nel nuovo trailer

CORRELATI:

Diretto ancora una volta da Jon Watts, Spider-Man: Far From Home arriverà nelle sale il 2 Luglio (invece che il 5). Confermati nel cast del film il protagonista Tom Holland nei panni di Peter Parker, Marisa Tomei in quelli di zia May e Zendaya in quelli di Michelle, Samuel L. Jackson in quelli di Nick Fury e Cobie Smulders in quelli di Maria Hill.

Le riprese del film sono durate circa tre mesi, e nella maggior parte delle foto circolate in rete abbiamo visto Peter Parker alle prese con Michelle. Naturalmente il film vedrà tornare anche Flash Thompson (Tony Revolori) e Ned Leeds (Jacob Batalon), gli altri compagni di scuola di Peter. Ma cosa conosciamo realmente della trama e quali teorie circolano intorno al nuovo titolo dei Marvel Studios?

Per quanto riguarda le novità del sequel, la tuta di metallo di Peter dovrebbe essere una versione rimodellata di quella di Iron Spider vista in Avengers: Infinity War. Questa nuova tuta, prevede anche una nuova maschera, con degli occhiali al posto delle orbite bianche, come da tradizione, questo perché è ovvio che il personaggio abbia bisogno di una nuova maschera dopo che la sua precedente è andata distrutta su Titano, durante il confronto con Thanos e prima della sua disintegrazione.

Spider-Man: Far From Home, tutti i segreti del nuovo trailer

Fonte: Cinemablend