I fan della Suicide Squad devono aver particolarmente apprezzato la notizia di un nuovo film dedicato alla squadra di supercattivi dei fumetti DC Comics, soprattutto a causa delle critiche che sono state riservate al film del 2016 diretto da David Ayer. Nonostante la discreta affluenza al botteghino, l’accoglienza riservata al film – soprattutto da parte della critica – non è stata delle migliori, rendendo ancora più difficile una possibilità di riscatto per il DCEU dopo gli scenari poco rassicuranti aperti da L’Uomo d’Acciaio e Batman v Superman: Dawn of Justice.

 

Approfittando dei problemi sorti tra il regista James Gunn e la Disney e della conseguente disponibilità del regista e sceneggiatore di Guardiani della Galassia 1 e 2, la Warner Bros. è riuscita ad accaparrarsi Gunn e ad affidargli il riavvio delle avventure della Task Force X sul grande schermo, commissionandogli l’attesissimo The Suicide Squad che arriverà al cinema ad agosto 2021.

Gunn è attualmente impegnato con le riprese del film, che vedrà il ritorno di Margot Robbie, Joel Kinnaman, Jai Courtney e Viola Davis al fianco delle new entry John Cena, Pete Davidson, David Dastmalchian, Sean Gunn, Michael Rooker, Idris Elba, Storm Reid, Peter Capaldi, Nathan Fillion e Taika Waititi. La scorsa settimana abbiamo appreso dallo stesso David Ayer che il nuovo film non sarà un sequel della sua pellicola e che James Gunn sta “reinventando” l’universo ed i suoi personaggi.

Probabilmente, ciò consentirà veri e propri crossover tra le nuove versioni di questi personaggi e quelle degli stessi viste all’interno del DCEU, come accadrà ad esempio con Harley Quinn, che sarà la protagonista di Birds of Prey in arrivo a febbraio 2021: la versione del personaggio che vedremo in quel film potrebbe non essere quella vista in Suicide Squad di Ayer, ma magari anticiperà quella che vedremo invece nella pellicola di Gunn. La cosa potrebbe creare un po’ di confusione, ma è innegabile quanto la Warner Bros. e la DC puntino sulla visione creativa di un regista come James Gunn per rilanciare le proprie storie e i propri personaggi.

Nelle ultime ore è emerso online un collegamento tra il film del 2016 e Justice League di Zack Snyder, collegamento che è stato poi tagliato in fase di scrittura: via Twitter, infatti, il regista David Ayer ha confermato che il personaggio di Incantatrice interpretato da Cara Delevingne avrebbe dovuto essere sotto il controllo di una Scatola Madre, ma che all’ultimo minuto i collegamenti con Apokalyps, il Boom Tube e la Justice League sono stati completamente riscritti.

LEGGI ANCHE – The Suicide Squad: quando vedremo le prime immagini del film?

Il cast ufficiale di The Suicide Squad comprende i veterani Margot Robbie (Harley Quinn), Viola Davis (Amanda Waller), Joel Kinnaman (Rick Flag) e Jai Courtney (Captain Boomerang) insieme alle new entry Idris Elba, Michael Rooker, Peter Capaldi, Nathan Fillion, Sean Gunn, David Dastmalchian, Storm Reid, Taika Waititi e John Cena. Nel film reciteranno anche Pete Davidson, Juan Diego Botto, Joaquin Cosio, Flula Borg, Tinashe Kajese, Jennifer Holland, Julio Ruiz, Alice Braga, Steve Agee e Daniela Melchior.

Secondo le ultime indiscrezioni, Nathan Fillion dovrebbe interpretare Arm-Fall-Off-Boy, che i lettori dei fumetti ricorderanno come il criminale con la capacità di staccare i propri arti e usarli come armi, potere guadagnato grazie ad un elemento metallico antigravità.

Altri nomi circolati nelle ultime settimane sono Ratcatcher e Peacemaker, ma i report segnalano che Sean Gunn potrebbe vestire i panni di Weasel e Flula Borg quelli di Javelin; Pete Davidson potrebbe interpretare Blackguard, mentre Michael Rooker Savant.

Fonte: ComicBookMovie