Due giorni fa venivano rivelati alcuni dettagli sulla versione originale di X-Men: Dark Phoenix stravolta dalle riprese aggiuntive e cambi repentini di sceneggiatura sovrapposizioni dovuti a presunti parallelismi con la trama di un altro cinecomic uscito di recente (forse Captain Marvel, suggeriscono più fonti). Ora invece è uno dei protagonisti, Tye Sheridan, a confermare alcune teorie sul finale previsto inizialmente e mai realizzato nel nuovo podcast di Cinemablend:

Originariamente, lo script prevedeva l’arrivo di Charles Xavier e Cyclope alla sede delle Nazioni Unite per avvisare il presidente americano che un esercito di alieni avrebbe attaccato il pianeta. Quei nemici avevano inoltre catturato Jean Gray […] Subito dopo Jean sarebbe arrivata e ci sarebbe stata questa enorme battaglia tra le guardie all’ONU e la Fenice…solo che le guardie si rivelavano essere degli Skrull. Scott avrebbe lottato con uno di loro nella fontana, e successivamente Jean sarebbe intervenuta per combattere tutti gli Skrull, ritornando indietro nello spazio dopo aver detto addio al compagno.

Dunque la descrizione degli eventi sembra evidenziare il supposto parallelismo con Captain Marvel, il cinecomic targato Marvel Studios che vedeva protagonisti anche gli alieni mutaforma dei fumetti. È evidente che il conflitto creatosi a livello di trama avrà spinto la Fox ad agire di conseguenza, eliminando il terzo atto e costringendo la produzione a optare per una soluzione diversa.

X-Men: Dark Phoenix, le scene che mancano all’appello

CORRELATI:

Dark Phoenix è già stato apostrofato da Kinberg come l’inizio di un nuovo capitolo per la serie di film di X-Men.

“Lo vedo come un nuovo capitolo. Lo vedo come qualcosa che prende il franchise e lo lancia in una direzione diversa con toni diversi. E questo non significa che il prossimo avrà lo stesso tono, significa solo che il prossimo può avere un tono diverso. Penso che per molti anni, gli X-Men di Bryan [Singer] abbiano davvero trasformato il genere dei supereroi nel 2000 o 2001 quando è uscito il primo. Questo arriva quasi 20 anni dopo. È molto tempo fa. E a quel tempo, i film sui supereroi non erano molto popolari, in realtà. C’erano stati alcuni fallimenti a metà degli anni ’90, e non c’erano stati molti film sui supereroi,  e in quel periodo l’approccio sugli X-Men era davvero rivoluzionario.”

Nel cast tornano James McAvoy, Sophie Turner, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult e Michael Fassbender. La new entry del cast è Jessica Chastain, nei panni di un aliena misteriosa che prenderà il controllo della Fenice.

Leggi anche – X-Men: Dark Phoenix, la conferenza stampa con il cast

Fonte: Cinemablend