josh brolin avengers: endgame

È stato scovato un errore di VFX in Avengers: Endgame, il cinecomic Marvel campione d’incassi diretto da Anthony e Joe Russo. L’erroe in questione riguarda il personaggio del temibile Thanos interpretato da Josh Brolin.

Dopo aver decimato metà della popolazione mondiale alla fine di Infinity War, Thanos è tornato in Endgame in un modo che – almeno dal punto di vista narrativo – non ha avuto lo stesso impatto del precedente capitolo dedicato ai Vendicatori. In effetti, la presenza del personaggio in tutta la sua grandezza si è avvertita soltanto nel corso dell’epica battaglia finale, durante la quale lui e il suo esercito hanno praticamente affrontato ogni singolo supereroe del MCU. A causa però dell’elevato numero di inquadrature che sono state realizzate per la scena in questione, era quasi inevitabile che venisse commesso un errore in fase di post-produzione, durante il processo di perfezionamento del girato attraverso l’utilizzo degli effetti visivi.

 

In una nuova puntata di “VFX Artists React” del canale YouTube Corridor Crew, Matt Aiken, artista della WETA Digital che ha lavorato ad Avengers: Endgame, è stato messo dai presentatori dello show di fronte ad un errore di VFX scovato nel cinecomic Marvel. Ad un certo punto, nel video, Corridor Crew fa notare come Thanos abbia avuto un problema di taglio quando schiocca le dita con il Guanto dell’Infinito costruito con la nanotecnologia di Tony Stark (Robert Downey Jr.). Candidamente, Aiken ammette di non aver mai notato l’errore.

Potete vedere il momento a partire dal minuto 5:03 del video a seguire:

LEGGI ANCHE – Avengers: Endgame, Thanos con i danni della battaglia nella nuova Figure Hot Toys

Ricordiamo che Avengers: Endgame è il film di maggiore incasso dell’anno, nonché il più grande successo dei Marvel Studios, che con l’avventura diretta da Anthony e Joe Russo hanno chiuso un arco narrativo lungo 22 film e 11 anni, portando a termine un esperimento produttivo senza pari.

Fonte: ScreenRant