Vedova Nera

Mentre il Coronavirus continua ad avere effetti sull’industria cinematografica, Hollywood è costretta a posticipare le uscite in sala dei suoi film in arrivo e a bloccare le produzioni dei titoli pronti ad essere girati. Proprio ieri abbiamo appreso che anche Black Widow, l’atteso cinecomic Marvel con Scarlett Johansson, è stato ufficialmente posticipato a data da definirsi. Il film sarebbe dovuto arrivare nelle sale il 1 maggio.

 

Di recente la Disney aveva già annunciato il rinvio di altri titoli molto attesi, come ad esempio MulanThe New Mutants. Adesso, i fan si chiedono se il rinvio di Black Widow avrà degli effetti sulla Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel: il film interamente dedicato al personaggio di Natasha Romanoffa, infatti, avrebbe dovuto inaugurare l’attesissima Fase 4 del MCU.

Un nuovo report di Variety fa chiarezza sulla situazione: stando ad una fonte vicina ai Marvel Studios, il rinvio del film con Scarlett Johansson non avrà alcun effetto sull’attuale timeline del MCU. Questo perché il film è un prequel che racconterà di eventi che non andranno ad influenzare direttamente il futuro dell’Universo Cinematografico.

Al momento, il debutto di The Falcon and the Winter Soldier su Disney+ resta confermato per il prossimo agosto, così come l’arrivo nelle sale de Gli Eterni per il 6 novembre e il debutto di WandaVision sempre su Disney+ per il prossimo dicembre.

LEGGI ANCHE – Black Widow: il trailer finale mostra nuovi dettagli sulla trama

La regia di Black Widow è stata affidata a Cate Shortland, seconda donna (dopo Anna Boden di Captain Marvel) a dirigere un titolo dell’universo cinematografico Marvel, mentre la sceneggiatura è stata riscritta nei mesi scorsi da Ned Benson (The Disappearance of Eleanor Rigby). Insieme alla Johansson ci saranno anche David HarbourFlorence Pugh, e Rachel Weisz.

CORRELATE: