edge of tomorrow

L’ultima volta che abbiamo sentito parlare del sequel di Edge of Tomorrow è stato quando il regista Doug Liman, a metà dello scorso gennaio, aveva condiviso una foto attraverso il suo account Instagram, anticipando ai fan di essere totalmente assorbito dal processo di scrittura del nuovo film. Adesso, è stata la co-protagonista del primo capitolo, Emily Blunt, a parlare del tanto atteso sequel (in cantiere ormai da diversi anni) in una nuova intervista.

 

Parlando con IndieWire in occasione della promozione di A Quiet Place 2, infatti, la Blunt ha dichiarato di essere a conoscenza delle “grandi idee” che ci sono per il sequel di Edge of Tomorrow, ma di nutrire alcuni dubbi in merito alla disponibilità del cast, cosa che potrebbe far slittare l’inizio di un’ipotetica produzione ancora a lungo: “Non lo so se le stelle saranno favorevoli e si allineeranno per permetterci di farlo. Non lo so. Io lo spero”, ha dichiarato l’attrice.

Essendo trascorsi ormai già sei anni dall’uscita del primo film, Emily Blunt ha quindi scherzato sulla lunga gestazione del sequel: “Io e Tom avremo 70 anni prima che si decidano a farne un altro. Forse sembrerà un po’ strano… forse ci toccherà fare come The Irishman. Sarà la versione “Irishman” di Edge of Tomorrow. Chi può dirlo?”

LEGGI ANCHE – Edge of Tomorrow: le idee di Tom Cruise per il sequel

A proposito del sequel, Doug Liman aveva dichiarato: “Di norma ci sono motivi finanziari dietro la realizzazione di un sequel, ma questa volta non è andata così, siamo stati noi a venir fuori con una storia. Davvero, non mi aspettavo di tornare a confrontarmi con questo mondo perché avere a che fare con i viaggi nel tempo causa non pochi mal di testa. Ma i fan si sono dimostrati così affezionati al film, più che a qualunque altro mio film, che Tom ed io abbiamo che pensato che dovevamo, almeno per noi, pensare ad un possibile sequel […] Riprenderà da dove abbiamo lasciato l’ultimo, ma da quel momento viaggeremo indietro nel tempo.”

In Edge of Tomorrow, una razza aliena, i Mimics, ha colpito la Terra, devastando le città e uccidendo milioni di esseri umani. L’unico modo per resistere alla brutalità dell’offensiva aliena è quello di unire le forze e tentare l’impossibile. Il tenente Bill Cage, ucciso in pochi minuti, si risveglia finendo però in un loop temporale, che lo condanna a vivere lo stesso giorno e lo stesso combattimento all’infinito… Aiutato dall’agente delle forze speciali Rita Vrataski, cercheranno insieme di annientare gli invasori e salvare la Terra.