Batman v Superman: Dawn of Justice

Non sappiamo ancora se Henry Cavill tornerà a vestire i panni di Superman sul grande schermo. L’attore ha più volte dichiarato di non aver ancora chiuso con il personaggio, ma ad oggi i piani della Warner Bros. e della DC Films in merito al futuro cinematografico dell’Uomo d’Acciaio sono ancora avvolti nel mistero.

 

Nel frattempo, l’attore è tornato a parlare del personaggio in una recente intervista con il magazine Healthy For Men (via ComicBookMovie), in cui ha rivelato che prima di conoscere Ben Affleck, sua co-star in Batman v Superman: Dawn of Justice, era intimidito all’idea di lavorare con il collega:

“Pensavo di aver raggiunto un’ottima forma fisica per quel tipo di film”, ha spiegato Cavill. “Poi incontrai Ben Affleck. La prima cosa che mi colpì di lui fu la sua simpatia, ma devo ammettere che all’inizio era un po’ intimidito dalla sua stazza. Non sono il tipo di ragazzo che entra in competizione con qualcuno per questo genere di cose, ma Ben è davvero enorme. Credevo di non poter reggere il confronto. Era molto più grosso di quanto mi aspettassi: aveva una fisicità ed una presenza davvero impressionanti. Così ho deciso che dovevo allenarmi ancora di più. Quando una persona del genere ti ronza intorno, l’unica cosa che ti viene da pensare è che devi correre in palestra e darti da fare.”

LEGGI ANCHE – Henry Cavill sarà ancora Superman? La risposta di Amy Adams

Nel 2018, alcune news sembravano aver confermato che Henry Cavill fosse definitivamente uscito dal DCEU. Lo scorso anno, però, è stato lo stesso attore a dichiarare di non aver ancora rinunciato al ruolo, nonostante i piani per riportare Superman sul grande schermo non siano ancora chiari e definiti.

Ricordiamo che al momento Henry Cavill è la star della serie The Witcher disponibile su Netflix, in cui interpreta l’eroe Geralt di Rivia. Di recente è emerso che l’attore potrebbe interpretare un “mutante famoso” in Captain Marvel 2, ma per ora non esiste ancora una conferma ufficiale.