Wonder Woman 1984

Quando Avengers: Endgame è uscito nelle sale lo scorso anno, è diventato il film con il maggior incasso di tutti i tempi, arrivando a guadagnare circa 2,8 miliardi di dollari. Nonostante ciò, molti dei titoli prodotti dai Fratelli Russo stanno arrivando sui servizi di streaming: basti pensare a Tyler Rake con Chris Hemsworth, arrivato su Netflix, o a Cherry con Tom Holland, che arriverà su Apple TV+.

Intervistato da Collider, a Joe Russo è stato chiesto un commento sulla decisione della Warner Bros. di distribuire Wonder Woman 1984 contemporaneamente nelle sale cinematografiche e su HBO Max. “[Patty Jenkins] ha realizzato qualcosa in cui ha messo una quantità incredibile di amore e gioia, e ora è pronta a condividerlo con il mondo”, ha spiegato il regista. “Le circostanze stanno dettando che avere più opzioni per permettere al pubblico di vedere un film è forse la cosa migliore. Alcune persone vogliono andare al cinema; altre, per motivi di salute, potrebbero aver bisogno di vederlo a casa.”

Abbiamo sentito molti registi scagliarsi contro l’idea che i film vengano distribuiti sulle piattaforme digitali, al fine di proteggere l’esperienza del grande schermo, ma a quanto pare Joe Russo ritiene che questo tipo di distribuzione “congiunta” sia una mossa “audace e coraggiosa” e che, secondo lui, rappresenterà “il futuro dell’industria.”

“Può esserci spazio sia per il digitale che per la sala e, in effetti, entrambi potrebbero forse migliorare gli affari e l’esperienza l’uno dell’altro”, ha aggiunto. “Ma ci sono molte persone in tutto il mondo che preferiscono il digitale alla sala, e questo è solo un modo per raggiungerle. Quindi, da regista, penso che, se il tuo obiettivo è far vedere il tuo film al maggior numero possibile di spettatori, una visione cinematografica e digitale insieme è un modo incredibile per farlo.”

Wonder Woman 1984 uscirà il 25 Dicembre 2020 in America e il 14 Gennaio 2021 in Italia. Il film è stato definito dal produttore Charles Roven un sequel “inusuale“, che poterà in scena lo stesso personaggio grazie al lavoro dello stesso team creativo e che seguirà gli eventi del precedente capitolo, ma che i fan non dovrebbero aspettarsi un seguito tradizionale definendolo “la prossima iterazione della supereroina”.

L’ordine cronologico del personaggio di Diana Prince è stato già rimescolato, essendo stata introdotta nell’era contemporanea di Batman v Superman: Dawn of Justice per poi tornare al vecchio secolo con Wonder Woman. Il sequel vedrà ancora Gal Gadot nei panni di Diana Prince opposta a Kristen Wiig, scelta per interpretare la villain Cheetah. Nel cast figureranno anche Chris Pine (volto del redivivo Steve Trevor) e Pedro Pascal (nei panni di Maxwell Lord).