Star Wars: L’Ascesa di Skywalker è stato preso di mira dai fan per molte ragioni diverse, ma il modo in cui il film ha trattato personaggi come Finn (John Boyega) e Rose (Kelly Marie Tran) è stato sicuramente al centro delle polemiche più accese. In molti hanno lamentato il modo in cui l’arco narrativo di Finn si sia concluso, mentre per quanto riguarda Rose, il suo ruolo è stato relegato ad un vero e proprio cameo rispetto all’episodio precedente, forse in risposta ad alcuni fan della saga che non avevano mostrato particolare interesse per il personaggio.

 
 

Adesso, in una lunga intervista a cuore aperto con GQ, John Boyega ha difeso il regista J.J. Abrams, ma ha riconosciuto che il suo personaggio è stato messo da parte nonostante sia sempre stato considerato una parte fondamentale del franchise: “Dovete lasciare in pace il mio amico”, ha dichiarato l’attore riferendosi al regista. “Non sarebbe nemmeno dovuto tornare per cercare di rimediare ai loro casini. Spesso ti lasci coinvolgere in alcuni progetti e sai già che non ti piacerà tutto. Quello che direi alla Disney è di non prendere un personaggio di colore soltanto per questioni di marketing e venderlo come più importante di quello che effettivamente è all’interno di un franchise dove poi verrà messo da parte. Non va bene. Lo dico apertamente.”

“Sapevate cosa fare con Daisy Ridley, sapevate cosa fare con Adam Driver”,ha continuato Boyega. “Sapevate cosa fare con tutti gli altri personaggi, ma quando si è trattato di Kelly Marie Tran, quando si è trattato di John Boyega… avete mandato a f*****o tutto. Cosa volete che dica?”

John Boyega parla della sua esperienza sul set di Star Wars

“Quello che vogliono che tu dica è: ‘Mi è piaciuto farne parte. È stata una grande esperienza’. Accetterò di dire una cosa del genere soltanto quando mi ritroverò a far parte di esperienze che possano veramente definirsi fantastiche”, ha ammesso senza mezzi termini l’attore. “Hanno dato tutte le sfumature ad Adam Driver, tutte le sfumature a Daisy Ridley. Siamo onesti! Daisy lo sa. Adam lo sa. Lo sanno tutti. Non sto dicendo nulla di nuovo.”

Sicuramente, le dichiarazioni di Boyega in merito alla sua esperienza con il franchise di Star Wars non possono lasciare indifferenti, anche se non è la prima volta che l’attore si scaglia apertamente contro la saga. Tuttavia, è innegabile che diversi personaggi di questa nuova trilogia abbiano ricevuto trattamenti diversi rispetto ad altri. Che sia stata esclusivamente colpa dello studio o in parte anche responsabilità di J.J. Abrams e Chris Terrio (co-autore della sceneggiatura), questo forse non lo sapremo mai…

Lucasfilm e il regista J.J. Abrams uniscono ancora una volta le forze per condurre gli spettatori in un epico viaggio verso una galassia lontana lontana con Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, l’avvincente conclusione dell’iconica saga degli Skywalker, in cui nasceranno nuove leggende e avrà luogo la battaglia finale per la libertà.

Il cast del film comprende Carrie Fisher, Mark Hamill, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Anthony Daniels, Naomi Ackie, Domhnall Gleeson, Richard E. Grant, Lupita Nyong’o, Keri Russell, Joonas Suotamo, Kelly Marie Tran, con Ian McDiarmid Billy Dee Williams.