Alan Dean Foster, acclamato romanziere della saga di Star Wars, è stato di recente al centro di una battaglia con la Disney in merito ai diritti d’autore. Come vi avevamo già rivelato nelle scorse settimane, Foster aveva dichiarato che, dopo l’acquisizione della Lucasfilm da parte della Casa di Topolino, gli assegni sui diritti d’autore per i suoi romanzi non sarebbero più arrivati (cliccate qui per approfondire).

 

Adesso, l’autore ha rivelato nuovi dettagli in merito al romanzo basato su Star Wars: Il Risveglio della Forza, scritto nel 2015. Nel romanzo, così come nel film diretto da J.J. Abrams, sono stati introdotti per la prima volta i personaggi di Rey e Finn, ma le cose non sono andate esattamente come i fan si aspettavano. Molti fan sono rimasti delusi dall’incapacità della Lucasfilm di approfondire il rapporto tra i due eroi, con John Boyega che nel frattempo non ha mai fatto mistero della sua delusione in merito all’arco narrativo del suo personaggio.

Secondo Foster, nel suo romanzo c’era una scena che conteneva un accenno diretto ad una futura storia d’amore tra i due personaggi. L’autore si aspettava che la cosa avrebbe avuto un seguito ne Gli ultimi Jedi, ma così non è stato. “C’erano un paio di cose lì dentro e un paio di cose accadute successivamente che mi hanno infastidito”, ha spiegato il romanziere. “Ti dirò una cosa che mi hanno fatto togliere, perché è passato abbastanza tempo, non credo che importi a qualcuno. Ovviamente c’è stato l’inizio di una relazione tra il personaggio di John Boyega e il personaggio di Daisy Ridley. Mi aspettavo di vedere che la cosa fosse sviluppata ulteriormente nell’episodio VIII. Ma in quel film non è successo nulla.”

Con il passare degli anni, molti fan hanno sperato in una storia d’amore tra Finn e Poe Dameron (il personaggio di Oscar Isaac), ma anche questo aspetto non si è mai trasformato in  realtà. I sequel di Star Wars sono pieni di opportunità perse e, senza un piano preciso su come mandare avanti la trilogia, non c’è da meravigliarsi che i film abbiano sofferto di un’evidente mancanza di coesione.

Alan Dean Foster è uno dei più prolifici romanzieri legati alla saga. Ha scritto romanzi per il franchise dal lontano 1976, quando ha adattato Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza su richiesta di George Lucas. L’autore ha continuato la sua carriera scrivendo diversi romanzi dell’universo fantascientifico. Tra questi figurano Splinter of the Mind’s Eye del 1978, sequel del film originale, e The Approaching Storm del 2002, ambientato prima degli eventi di Stars Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni.