Chris Miller, regista di The LEGO Movie, ha portato alla luce un interessante – e al tempo stesso inquietante, visti i recenti avvenimenti – connessione tra i suoi ultimi lavori e ciò che sta attualmente accadendo nel mondo a causa della pandemia di Covid-19, ma non solo…

 

Le varie connessioni riguardano, oltre a The LEGO Movie, diretto nel 2014 insieme al sodale Phil Lord, anche la serie The Last Man on Earth (di cui ha curato la regia dei primi due episodi della prima stagione) e la sua ultima fatica cinematografica, il film d’animazione Superconnessi

Su Twitter, il regista ha scritto: “Nel 2014 Phil Lord e io abbiamo girato un film su un uomo d’affari corrotto, divenuto presidente, dai buffi capelli, che ha cercato di alzare barriere. Nel 2015 abbiamo prodotto uno spettacolo sulle conseguenze di una pandemia a livello globale. Quest’anno abbiamo prodotto un film su una famiglia sopravvissuta ad un’apocalisse di robot. È soltanto un avvertimento.”

Tra le risposte più divertenti alla “riflessione” di Chris Miller, c’è stata ovviamente quella di Phil Lord, che ha risposto all’amico e collega dicendo: “Scrivi di ciò che sai che accadrà”. 

Le storie di Chris Miller e Phil Lord sembrano, in effetti, molto “radicate nella realtà”, ma è chiaro che entrambi i registi abbiano voluto sdrammatizzare in un momento così delicato, che sta mettendo a dura prova – purtroppo – l’industria cinematografica mondiale, e non solo.

LEGGI ANCHE – The LEGO Movie: il franchise passerà alla Universal?

Nel 2014, il primo The LEGO Movie divenne un enorme successo, con recensioni prevalentemente positive e un incasso di 469 milioni su un budget di 60, quello che si definisce un vero successo. A scrivere e dirigere c’erano Phil Lord Chris Miller. Il primo film ha generato subito un universo condiviso, con altri film del genere usciti nel corso di questi 4 anni.

Il cast vocale originale del franchise include attori del calibro di Chris Pratt, Elizabeth Banks, Will Arnett, Nick Offerman, Alison Brie, Charlie Day, Tiffany Haddish, Jonah Hill e Channing Tatum.

Fonte: ScreenRant