Captain America: The Winter Soldier

Il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha rivelato in un nuovo libro dedicato al Marvel Cinematic Universe di aver deciso di ingaggiare i registi Anthony e Joe Russo per Captain America: The Winter Soldier del 2014 dopo aver visto la strada che aveva intrapreso il franchise di Harry Potter a seguito del coinvolgimento di David Yates.

 
 

In un estratto da “The Story of Marvel Studios: The Making of the Marvel Cinematic Universe” (via CBR), Feige ha spiegato di aver messo gli occhi sui fratelli Russo, per la prima volta, dopo aver visto il loro lavoro come produttori e registi di diversi episodi di Community, la serie comedy di NBC. Ricordando il successo di Yates con la miniserie televisiva britannica State of Play, prima che lo stesso venisse ingaggiato per occuparsi della regia di Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Feige pensò che anche la Marvel avrebbe potuto cercare il regista di The Winter Soldier nei meandri del mondo della televisione.

“La chiave di questa idea era che, nel 2012, la qualità cinematografica della televisione era aumentata”, si legge in un estratto dal libro. “Il grande divario percepito tra il cinema, in senso di spettacolo, e la realizzazione di programmi televisivi si era notevolmente ridotto. Attori, registi, scrittori e produttori pluripremiati non erano semplicemente d’accordo nel guidare progetti televisivi, ma volevano occuparsi dei migliori.”

Ambientato dopo gli eventi del primo film degli Avengers, Captain America: The Winter Soldier vede Steve Rogers/Captain America (Chris Evans) unire le forze con Vedova Nera (Scarlett Johansson) e il suo nuovo alleato Falcon (Anthony Mackie) per cercare di contrastare una cospirazione a livello mondiale, che coinvolge anche il suo vecchio amico James Buchanan “Bucky” Barnes (Sebastian Stan). Sempre nel libro, Anthony Russo spiega che l’opportunità di dirigere The Winter Solider “è arrivata dal nulla. Non avevamo fatto pressioni per dirigere il film o altro.”