indiana jones 5 indiana jones e il tempio maledetto

Sono ufficialmente partite le riprese di Indiana Jones 5, l’attesissimo quinto capitolo della celebre saga con protagonista Harrison Ford, che al momento non ha ancora un titolo ufficiale.

Il film sarà il primo capitolo della saga ad uscire nelle sale dopo l’acquisizione della Lucasfilm da parte della Disney nel 2012. Inoltre, sarà il primo episodio del franchise a non essere diretto da Steven Spielberg, che di fatto sarà sostituito dal collega James Mangold, regista di Logan – The Wolverine.

Ora, un nuovo video dal set allestito in Inghilterra e diffuso online da NYMR, conferma che nel nuovo film torneranno i nazisti. Il video ci mostra l’allestimento di un treno d’epoca sul quale sono state applicate delle svastiche e degli Aquile Imperiali, a conferma che i nazisti saranno nuovamente coinvolti nelle avventure di Indy.

Tuttavia, la scena in questione dovrebbe riguardare un flashback, dal momento che il nuovo Indiana Jones sarà ambientato dopo gli eventi de Il regno del Teschio di Cristallo e, come ben sappiamo, quel film era ambientato nel 1957, durante la Guerra Fredda, quando i nazisti era stati ormai sconfitti e la nuova minaccia era rappresentata dai Sovietici.

Sulla trama del quinto capitolo del franchise, che dovrebbe essere l’ultimo, sappiamo ancora molto poco. Le riprese del film dovrebbero terminare il prossimo ottobre e toccare anche l’Italia, in particolare la Sicilia. Al momento gli unici membri del cast confermati, oltre Ford, sono le new entry Mads Mikkelsen, Phoebe Waller-Bridge e l’attore tedesco Thomas Kretschmann.

Cosa sappiamo di Indiana Jones 5

James Mangold (Logan – The Wolverine) sarà il regista di Indiana Jones 5 al posto di Steven Spielberg, che invece aveva diretto tutti gli altri capitoli precedenti della saga. A bordo del progetto torna invece John Williams, già compositore dell’iconica colonna sonora che accompagna il personaggio da 40 anni. Nel cast, oltre a Harrison Ford, ci sarà anche Phoebe Waller-Bridge. Le riprese dovrebbe partire in primavera.

Prima dell’ingaggio di Mangold, la sceneggiatura era stata affidata a David Koepp,  he ha poi lasciato il progetto insieme a Spielberg. Prima di Koepp, anche Jonathan Kasdan (figlio dello sceneggiatore de I predatori dell’arca perduta, Lawrence Kasdan) aveva messo le mani sullo script. L’uscita nelle sale del film è già stata posticipata diverse volte: inizialmente previsto per il 19 Luglio 2019, il film è stato rinviato prima al 10 Luglio 2020, poi al 9 Luglio 2021 e infine al 29 Luglio 2022.