Anche se i film del MCU saranno sempre il centro nevralgico della narrazione principale del franchise, le serie destinate a Disney+ sono comunque parte integrante di quella narrativa generale all’interno della Fase 4, e non solo. Le serie rese disponibile fino ad ora, infatti, hanno delle chiare e palesi connessioni con ciò che abbiamo visto (e vedremo) sul grande schermo.

Anzi, la trama cruciale di questa nuova era del Marvel Cinematic Universe è stata addirittura impostata dalla serie Loki, che nell’episodio finale della prima stagione ha introdotto Colui che rimane (una variante di Kang il Conquistatore, destinato a diventare il prossimo grande cattivo del franchise), la cui morte ha ufficialmente ribaltato la linea temporale e impostato il Multiverso.

Alla luce di ciò, è ormai sempre più chiaro che guardare la serie dei Marvel Studios destinate a Disney+ è obbligatorio per chiunque desideri una piena comprensione di ciò che sta accadendo nell’universo. Ma in che modo la Marvel stabilisce quali sono i progetti che devono essere sviluppati per il servizio di streaming?

Jonathan Schwartz, produttore di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli e dell’annunciata serie Secret Invasion, ha spiegato il processo dietro tale decisione a Collider, proprio in occasione dell’uscita del nuovo film dei Marvel Studios. Secondo lui, si tratta di una scelta collettiva, ma alla fine tutto si riduce al tipo di storia che si vuole raccontare. Disney+ è riservato per narrazioni più audaci e diverse da quelle che di solito vediamo sul grande schermo.

“È qualcosa che abbiamo capito tutti insieme. Cosa ha senso per Disney+? Cosa ha senso per i film? Quali personaggi sono meglio per il grande schermo e quali per lo streaming”, ha spiegato Schwartz. “È qualcosa che stabiliamo in gruppo. Penso che la cosa bella di Disney+ è che ci dà l’opportunità di raccontare storie che forse sono al di fuori della portata di ciò che saremmo in grado di fare in un film. Il cinema vuole una tela diversa, una struttura diversa. Forse in passato non saremmo stati in grado di fare con i film quello che facciamo oggi con le serie tv. Tutti questi show ci hanno dato la sicurezza di poter fare determinate scelte, forse più coraggiose. L’obiettivo è alzare sempre di più l’asticella, perché il pubblico ormai si sta abituando ad un nuovo tipo e ad un nuovo livello di narrazione.”

La serie dei Marvel Studios su Disney+

Le serie Marvel attualmente disponibili su Disney+ sono WandaVision, The Falcon and the Winter Soldier, Loki e What If… ? (attualmente in onda). La prossima serie dello studio ad arrivare sulla piattaforma di streaming sarà Hawkeye incentrarà sul personaggio di Clint Barton/Occhio di Falco interpretato nel MCU da Jeremy Renner, che introdurrà ufficialmente la Kate Bishop di Hailee Steinfeld.