Paul Bettany ha dichiarato che l’intero viaggio di Visione nel MCU riguarda un solo grande obiettivo: imparare ad essere un umano. Bettany ha fatto parte del MCU sin dall’inizio, quando ha doppiato JARVIS in Iron Man del 2008. La voce di Bettany è apparsa spesso in vari progetti durante le Fasi 1 e 2, ma è stato grazie ad Avengers: Age of Ultron del 2015 che è stato messo in atto il cambiamento più grande per l’attore: quando il sistema operativo di JARVIS è stato trasferito nel corpo sintetico creato da Ultron, Bettany è ufficialmente diventato Visione, uno dei personaggi più strani e affascinanti del franchise.

Finora Visione è apparso in tre film del MCU, ma è sempre rimasto un personaggio di supporto all’interno dell’universo più ampio. Tuttavia, questa settimana lo vedremo finalmente entrare nel territorio destinato agli eroi di primo piano, quando WandaVision farà finalmente il suo debutto su Disney+. La serie vedrà Visione e Wanda (Elizabeth Olsen) ambientarsi in un’idilliaca vita suburbana, anche se non tutto è come sembra. A rendere le cose ancora più complicate è il fatto che Visione è ufficialmente morto per mano di Thanos in Avengers: Infinity War. Il modo in cui il personaggio tornerà in vita è uno dei più grandi misteri della serie.

Screen Rant ha avuto l’opportunità di parlare con Paul Bettany proprio di WandaVision, con l’attore che si è soffermato proprio sul viaggio in continua evoluzione di Visione all’interno del MCU. Alla domanda su cosa potrebbe volere Visione nella sua vita oltre a Wanda, Bettany ha sottolineato come, in definitiva, lo sviluppo del personaggio sia stato incentrato sull’imparare ad essere un umano.

“Ero davvero preoccupato all’idea di mantenere intatta l’idea di chi fosse davvero Visione, ma poi ho capito che, in realtà, Visione era in parte Ultron… in parte Jarvis… in parte Tony Stark. È sempre diventato qualcosa e ad ogni nuovo step c’era sempre un’aggiunta. È cresciuto: lo abbiamo visto nascere. È ingenuo, ma anche onnipotente. Con il passare del tempo, di film in film, diventa sempre più umano. Alla fine, questo è il centro del suo interesse: l’umanità. L’ironia è che diventa una specie di super-umano. Alla fine, Visione è semplicemente una brava persona, una persona molto gentile. E poi è veramente innamorato di Wanda…”

Il futuro di Visione e Wanda nel MCU

L’ultima volta che il pubblico ha visto Visione in Infinity War, di tanto in tanto il personaggio ha assunto dei caratteri tipicamente umani, in modo che lui e Wanda potessero vivere dei momenti tranquilli insieme. La sensazione era che volesse che quell’aspetto fosse reale, specialmente quando si trattava del suo potenziale futuro con Wanda. Sembra che questo desiderio/conflitto interiore continuerà a svolgere un ruolo importante in WandaVision, il che avrebbe ovviamente senso. Visione e Wanda vivranno finalmente la vita dei loro sogni, ma quando l’androide scoprirà la verità sulla sua mortalità, probabilmente si sentirà in conflitto in merito alla sua esistenza.