Namor-black-panther
- Pubblicità -

La star di Black Panther: Wakanda Forever Tenoch Huerta affronta la possibilità di una connessione romantica tra il personaggio di Namor, che interpreta nel film di Ryan Coogler, e Shuri di Letitia Wright. Il regista Ryan Coogler torna a dirigere il sequel del grande successo Black Panther del 2018, che vede la nazione di Wakanda piangere la perdita del re T’Challa mentre si occupa anche di Namor e del suo regno sottomarino di Talokan. Black Panther: Wakanda Forever presenta Shuri che assume il ruolo di Pantera Nera e il suo personaggio si trova rapidamente in contrasto con Namor e il suo approccio aggressivo per garantire la sicurezza della sua gente. Il film è stato un successo sia per il pubblico che per la critica, con un elogio particolare riscosso per la performance stratificata di Huerta come nuovo antagonista dell’MCU.

In una recente intervista con Rolling Stone, Huerta discute se ci siano elementi romantici nel legame tra Shuri e Namor in Black Panther: Wakanda Forever. I due personaggi sono in disaccordo per la maggior parte della durata del film, ma sembrano capirsi a un livello più profondo, in particolare durante una sequenza in cui Namor porta Shuri a Talokan. Sebbene alcuni fan credano che i due personaggi abbiano sentimenti romantici l’uno per l’altro, Huerta non è necessariamente convinto.

“Non credo che ci sia stato un legame romantico [tra di loro]. Penso che sia stato più un tocco umano, intimo. Voglio dire, nella storia dei loro regni, la storia della loro gente, condividono la stessa radice, e la minaccia viene dallo stesso posto per entrambi, per lo stesso motivo. Entrambi affrontano minacce da paesi occidentali come gli Stati Uniti e la Francia nella storia, a causa del vibranio, e delle risorse naturali. Penso che si colleghino in questo aspetto.

Voglio dire, quando incontri qualcuno e hai una buona relazione, che questa persona sia del genere che preferisci o meno, hai sempre questo approccio ambiguo. È normale. È umano. Quindi, penso che questo sia successo con entrambi. Se questo può evolversi in una relazione romantica o no? Non lo so. Non era nostra intenzione. Potrebbe succedere o no.

La parte bella di questa relazione è che non ha bisogno di essere romantica per essere profonda. Non ha bisogno di essere romantico per essere bello, luminoso e intimo. E questa connessione tra un uomo e una donna a diversi livelli non deve necessariamente concludersi in una relazione romantica. Ed è bellissimo, sai? Perché odio l’amore romantico. Penso che sia veleno. [Ride] Questi personaggi creano qualcosa… non lo so. Era magico, ma non necessariamente romantico”.

Black Panther: Wakanda Forever, la recensione del film Marvel

Il sequel del MCU onorerà il defunto Chadwick Boseman mentre continuerà l’eredità del suo personaggio, T’Challa. Black Panther: Wakanda Forever è arrivato nelle sale l’11 novembre 2022. Il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha confermato che T’Challa, il personaggio interpretato al compianto Chadwick Boseman nel primo film, non verrà interpretato da un altro attore, né tantomeno ricreato in CGI.

Nel film Marvel Studios Black Panther: Wakanda Forever, la Regina Ramonda (Angela Bassett), Shuri (Letitia Wright), M’Baku (Winston Duke), Okoye (Danai Gurira) e le Dora Milaje (tra cui Florence Kasumba) lottano per proteggere la loro nazione dalle invadenti potenze mondiali dopo la morte di Re T’Challa. Mentre gli abitanti del Wakanda cercano di comprendere il prossimo capitolo della loro storia, gli eroi devono riunirsi con l’aiuto di War Dog Nakia (Lupita Nyong’o) e di Everett Ross (Martin Freeman) e forgiare un nuovo percorso per il regno del Wakanda. Il film presenta Tenoch Huerta nel ruolo di Namor, re di Talokan, ed è interpretato anche da Dominique Thorne, Michaela Coel, Mabel Cadena e Alex Livinalli.

- Pubblicità -