Dune: Parte Tre, Paul Atreides come il “Michael Corleone della fantascienza”

-

Dune: Parte Due sta per superare la soglia dei 700 milioni di dollari al botteghino mondiale, e il regista Denis Villeneuve ha confermato che sta attualmente lavorando alla sceneggiatura della Parte Tre, che adatterà almeno parzialmente il secondo libro della saga di Frank Herbert, Dune: Messia. Parlando con il New York Times, Villeneuve ha anticipato l’arco narrativo di Paul Atreides nel previsto terzo film, facendo paragoni con Michael Corleone (Al Pacino) de Il Padrino.

“L’ha tradita in molti modi. Ma la cosa importante per Chani è che non si tratta di amore. Riguarda il fatto che diventa la figura che manterrà i Fremen nella loro prigione mentale. Un leader che non è lì per liberare i Fremen, ma controllarli. Questa è la tragedia di tutte le tragedie, come il Michael Corleone della fantascienza, diventa ciò che voleva evitare e cercherà di trovare un modo per salvare la sua anima.”

Il regista ha precedentemente affermato che intende prendersi una lunga pausa prima di tornare ad Arrakis e che probabilmente lavorerà su altri progetti nel frattempo. Quello che però sappiamo è che un adattamento preciso di Messia sarà complesso da realizzare, data la mole di stranezze che è presente nel romanzo di Herbert.

Dune: Parte Tre, i momenti bizzarri di Messiah che il pubblico non è pronto a vedere

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

ALTRE STORIE

- Pubblicità -