Megalopolis: emergono nuovi dettagli controversi sulle riprese di “Batshit”.

-

Francis Ford Coppola presenterà finalmente Megalopolis al Festival di Cannes la prossima settimana, ma un nuovo rapporto che descrive le eccentricità del leggendario regista sul set potrebbe rendere ancora più difficile il già arduo compito di trovare un distributore per il film nel mercato americano. (Nel frattempo il film si è assicurato la distribuzione in ben 5 territori importanti nell’Unione Europea)

Abbiamo letto alcune storie sui disordini dietro le quinte durante la produzione dell’epopea fantascientifica da oltre 120 milioni di dollari, ma sembra che le riprese possano essere state ancora più caotiche di quanto suggerito dai rapporti precedenti.

Dopo il debutto del trailer, The Guardian ha pubblicato un articolo che descrive nel dettaglio alcuni dei (presunti) comportamenti del regista di Apocalypse Now. Tra le altre cose, si dice che Coppola abbia scelto di stare seduto nella sua roulotte a fumare erba per ore e ore mentre il cast e la troupe aspettavano di girare. È stato anche accusato di aver attirato sulle sue ginocchia comparse femminili poco vestite o nude e di aver tentato di baciarle per “farle entrare nell’atmosfera“.

Un membro della troupe ha dichiarato che era come “guardare un disastro ferroviario giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, e sapere che tutti i presenti avevano fatto del loro meglio per evitare il disastro ferroviario“. Dopo aver dichiarato di aver abbandonato la tecnica del VOLUME in favore del più tradizionale Green Screen, Coppola ha detto: “Non voglio fare un film Marvel“. Un altro membro anonimo della troupe osserva che: “Ma alla fine dei conti, è quello che ha girato“.

Il co-produttore esecutivo Darren Demetre ha risposto a queste accuse. “Conosco e lavoro con Francis e la sua famiglia da oltre 35 anni. Come uno dei primi assistenti alla regia e produttore esecutivo della sua nuova epopea, Megalopolis, ho contribuito a supervisionare e consigliare la produzione e ho diretto la seconda unità. Francis ha prodotto e diretto con successo un enorme film indipendente, prendendo tutte le decisioni difficili per garantire che venisse consegnato nei tempi e nel budget previsti, pur rimanendo fedele alla sua visione creativa. Ci sono stati due giorni in cui abbiamo girato una scena celebrativa in un club in stile Studio 54, in cui Francis ha girato per il set per stabilire lo spirito della scena, dando abbracci gentili e baci sulla guancia al cast e agli attori di contorno. Era il suo modo di contribuire a ispirare e creare l’atmosfera del club, che era così importante per il film. Non sono mai stato a conoscenza di lamentele per molestie o comportamenti scorretti nel corso del progetto“.

Potenziali grattacapi, certo, ma un insider (via Variety) ritiene che l’ulteriore controversia non danneggerà – e potrebbe addirittura aiutare – il film. “Sono sicuro che c’è stato un comportamento antiquato e fuori dalle righe, che non va perdonato. Tuttavia, in questo contesto, il film si reggerà – o cadrà – sui propri meriti“.

Di cosa parla Megalopolis?

L’idea di Megalopolis è stata ispirata dalla seconda Congiura di Catilina. Tuttavia, il film sarà caratterizzato da un’ambientazione futuristica e sarà incentrato su un ambizioso architetto che cova l’idea innovativa di ricostruire New York City come un’utopia all’indomani di un disastro naturale che ha rovinato le infrastrutture della città. Il pubblico può aspettarsi immagini straordinarie poiché si dice che il film sia girato utilizzando una tecnologia rivoluzionaria che impiega nuove tecniche simili a quelle utilizzate per The Mandalorian.

Coppolla, che scrive e dirige il film, ha riunito un emozionante cast costellato di star per quello che potrebbe essere il suo canto del cigno. Oltre a Adam Driver, nel cast compaiono anche Forest WhitakerNathalie Emmanuel, Jon Voight, Laurence Fishburne, Aubrey Plaza, Talia Shire, Shia LaBeouf, Jason Schwartzman, Grace Vanderwaal, Kathryn Hunter e James Remar. Ad oggi non si hanno però notizie sulla data di uscita del film, che potrebbe però arrivare in sala nel corso del 2024.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Resurrected spiegazione finale

Resurrected: la spiegazione del finale del film horror

Una tipologia di opere tanto recente quanto apprezzata è quella del screenlife film (o first person shot), in cui lo schermo cinematografico diventa lo...
- Pubblicità -