Supergirl: Woman of Tomorrow, James Gunn smentisce un nuovo rumor sul film

-

Dopo che Milly Alcock di House of the Dragon è stata scelta per interpretare il ruolo principale, sembra essere ora in corso il casting per i personaggi secondari del prossimo film Supergirl: Woman of Tomorrow. Secondo Daniel Richtman, il progetto è attualmente alla ricerca di attori per interpretare il cattivo Krem delle Colline Gialle, maschio, dai 25 ai 45 anni; l’alleata di Kara Zor-El, Ruthye Marye Knoll, dai 13 ai 16 anni; e un doppiatore per Krypto, l’iconico super-cane della DC.

Poiché l’omonimo fumetto di Tom King sarà una fonte di ispirazione fondamentale per il progetto, ci si aspetta che Krypto abbia un ruolo significativo nel film. Tuttavia, proprio quest’ultimo dettaglio ha fatto agitare i fan, preoccupati dal fatto che il potente animale domestico fosse in grado di dialogare con la Fanciulla della Forza, potenzialmente dando vita a situazioni piuttosto strane. James Gunn è dunque prontamente intervenuto su Threads per chiarire che no, non è in corso nessun casting vocale per Krypto.

Gunn non ha però smentito gli altri due casting segnalati, il che potrebbe voler dire che quelli sono effettivamente in corso e che prossimamente si potrebbe scoprire chi andrà ad interpretare questi personaggi. Non resta dunque che attendere maggiori dettagli a riguardo, ricordando che con una data di uscita fissata al giugno del 2026, Supergirl: Woman of Tomorrow potrebbe facilmente essere il prossimo film del nuovo DC Universe ad entrare ufficialmente in fase di produzione.

Milly Alcock Instagram
Milly Alcock in una scena di House of the Dragon

Tutto quello che sappiamo su Supergirl: Woman of Tomorrow

Supergirl: Woman of Tomorrow debutterà il 26 giugno 2026 in Imax, e sarà il secondo lungometraggio dell’universo DC appena riavviato ad assicurarsi un posto nel calendario delle uscite, dopo Superman di James Gunn. Il film vede protagonista Milly Alcock (House of the Dragon) nel ruolo della Ragazza d’Acciaio, con Craig Gillespie (Crudelia) che dirige da una sceneggiatura di Ana Nogueira (“The Vampire Diaries”).

Il progetto, adattato da una serie di fumetti del 2022 con lo stesso titolo, di Tom King e Bilquis Evely, porta Supergirl lontano dalla Terra mentre viaggia attraverso il cosmo con il suo fidato cane, Krypto il Supercane, per sfuggire a una vita perennemente all’ombra di suo cugino, Superman. Incontra una ragazza aliena di nome Ruthye, decisa a vendicare la morte di suo padre, e recluta Supergirl per aiutarla.

Milly Alcock ha ottenuto il ruolo principale di Kara Zor-El nel film sui supereroi a gennaio, dopo la sua interpretazione nella prima stagione di “House of the Dragon” della HBO che ha attirato l’attenzione del co-direttore della DC James Gunn. Alcock ha fatto un provino per il ruolo – incluso indossare il costume di Supergirl – sul set di Superman.

Quando Gunn annunciò per la prima volta il progetto “Supergirl” nel gennaio 2023 insieme al co-capo Peter Safran, “Non è esattamente la Supergirl che siamo abituati a vedere”, ha detto Gunn. Si dice che questa versione di Kara Zor-El sia “meno seria e più spigolosa dell’iconica supereroina“, in quanto Gunn cerca di allontanarsi dalle “precedenti rappresentazioni della Ragazza d’Acciaio, in particolare la lunga serie della CBS/CW interpretata da Melissa Benoist“.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

UFO Sweden trama film

UFO Sweden: tutte le curiosità sul film di fantascienza

Anche la Svezia hai suoi film sugli alieni, come UFO Sweden, diretto da Victor Danell a partire da un’idea del gruppo Crazy Pictures in...
- Pubblicità -