Tartarughe Ninja: un film vietato ai minori è in sviluppo alla Paramount

-

Da anni i fan delle Tartarughe Ninja chiedono a gran voce una versione più grintosa di questi amati personaggi dei fumetti e ora – come riportato da THR – la Paramount Pictures sembra pronta ad accontentare le loro richieste. Durante il panel del CinemaCon, è infatti stato annunciato che un nuovo film in live-action e vietato ai minori è in fase di sviluppo. Il progetto sarà basato sul recente best-seller della IDW, The Last Ronin. Tyler Burton Smith, co-sceneggiatore dell’imminente film d’azione distopica Boy Kills World e del reboot di Child’s Play del 2019, si occuperà della sceneggiatura.

L’ex capo della DC Film Walter Hamada produrrà il film attraverso la sua casa di produzione 18hz, come parte del suo accordo pluriennale con lo studio. The Last Ronin è una storia in stile Il ritorno del cavaliere oscuro che immagina un futuro in cui un membro del temibile quarteto è l’ultima Tartaruga vivente e si propone di vendicare la morte dei suoi fratelli e del Maestro Splinter abbattendo il nipote di Shredder e i discendenti autoritari del Clan del Piede. Il primo numero si conclude con la grande rivelazione che dietro la bandana nera si cela in realtà Michaelangelo.

Le Tartarughe Ninja di nuovo al cinema

Questa notizia segue il successo del recente film d’animazione Tartarughe Ninja: Caos Mutante, di cui è stato annunciato un sequel. Certo, non è chiaro se il film presenterà solo una delle Tartarughe Ninja o tutte e quattro, ma di certo questo nuovo film live action avrà il compito di riportare questi iconici personaggi sul grande schermo così come i non particolarmente apprezzati Tartarughe Ninja e Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra non erano riusciti a fare.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

ALTRE STORIE

- Pubblicità -