Black Panther recensione

Black Panther sta riscrivendo la storia dei libri dei record. Il film ha superato Star Wars: Gli Ultimi Jedi come secondo film con il maggiore incasso nei primi 4 giorni di programmazione di tutti i tempi, con 242 milioni in 4020 schermi negli USA. Il film è secondo soltanto a Il Risveglio della Forza, che in 4 giorni guadagno 288,1 milioni.

Con un budget stimato di 200 milioni, Black Panther sta davvero rivelandosi una scommessa vinta per la Marvel Studios, avendo già superato l’intero incasso domestico di Justice League per tutta la durata della sua programmazione.

Trai tanti record, Black Panther ha demolito anche il migliore incasso del fine settimana del President Day, spazzando via i 152 milioni dell’incasso di Deadpool nello stesso periodo.

Black Panther recensione

CORRELATI:

Black Panther, la trama del film

Di seguito la prima sinossi del film: Black Panther segue T’Challa che, dopo gli eventi di Captain America Civil War, torna a casa, nell’isolata e tcnologicamente ultra avanzata nazione africana, Wakanda, per prendere il suo posto in qualità di nuovo re. Tuttavia, un vecchio nemico ricompare sui radar e il doppio ruolo di T’Challa di sovrano e di Black Panther è messo alla prova, quando viene trascinato in un conflitto che mette l’intero fato di Wakanda e del mondo in pericolo.

Chadwick Boseman interpreta il protagonista, T’Challa, già visto in Captain America Civil War. Nei ruoli principali del film ci saranno, oltre a Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’O, Danai Gurira, Martin Freeman, Daniel Kaluuya, Angela Basset, Forest Whitaker e Andy Serkis. Nei ruoli di comprimari compariranno invece Letitia Wright, Winston Duke, Florence Kasumba, Sterling K. Brown e John Kani.

Black Panther trailer ufficiale