In molti credono che George Lucas abbia rinunciato alla sua creatura, il franchise di Star Wars. Tuttavia il regista che nel 1977 inaugurò questo straordinario viaggio, continua a rimanere in contatto con la Lucasfilm, anche dall’esterno.

Sembra infatti che durante le riprese di Solo: A Star Wars Story, sia andato a far visita sul set a Ron Howard, suo protagonista di American Graffiti, e che abbia dato dei consigli su come girare una particolare scena del film, a bordo del Millennium Falcon.

“Voleva solo passare per salutare, poi è rimasto sul set per 5 ore. C’è anche un momento, ma non rivelerò quale, in cui George ha detto ‘Io credo che Han farebbe così in questa scena’. Eravamo a bordo del Millennium Falcon. Si tratta di una cosa divertente, che abbiamo fatto.” A Ron Howard è piaciuta così tanto l’idea che ha chiesto a tutti di farla come voleva George Lucas.

In merito alla sua scelta di prendere il posto di Chris Miller e Phil Lord, Ron Howard è stato invece esitante: “Conosco Phil e Chris. Hanno moltissimo talento e tutti volevamo trovare un modo per lavorare con loro. Ma quando ho sentito che sarebbero stati sostituiti, io stavo lavorando a tante altre cose e non avevo intenzione di dirigere nulla (…) Ero riluttante, ma ho anche cominciato a capire, parlando con Kathy, che potevo essere d’aiuto.”

Solo: A Star Wars Story, il primo trailer

CORRELATI:

Ricordiamo che lo spin-off sarà ambientato dieci anni prima degli avvenimenti di Una Nuova Speranza. Nel film ci sarà anche ChewbaccaAlden Ehrenreich interpreterà il giovane personaggio che fu di Harrison Ford. Nel cast anche Emilia Clarke, Donald Glover e Woody Harrelson.

Solo: A Star Wars Story è previsto per il 25 maggio 2018 e dopo il licenziamento dei registi Phil Lord e Christopher Miller, registi di 21 Jump Street e The LEGO Movie, è stato incaricato Ron Howard di completare l’opera. La sceneggiatura porterà la firma di Lawrence Kasdan e di suo figlio Jon Kasdan.

Fonte: EW