Jonathan Rhys Meyers film
- Pubblicità -

Divenuto celebre sul finire degli anni Novanta, Jonathan Rhys Meyers è stato uno degli attori di punta della sua generazione, affermatosi grazie a titoli che gli hanno permesso di ottenere il consenso di pubblico e critica. Ad oggi l’attore sembra aver intrapreso nuove strade in cerca di novità per la propria carriera, approdando anche sul piccolo schermo, dove ha recitato per note serie TV.

- Pubblicità -

Ecco 10 cose che non sai di Jonathan Rhys Meyers.

Jonathan Rhys Meyers: i suoi film e le serie TV

1. Ha recitato per celebri film. L’attore debutta sul grande schermo con il film Un uomo senza importanza (1994), per poi guadagnare popolarità grazie a Velvet Goldmine (1998), dove è protagonista insieme a Ewan McGregor. Successivamente recita in titoli come B. Monkey – Una donna da salvare (1998), La perdita dell’innocenza (1999), Cavalcando col diavolo (1999), di Ang Lee, Giovani assassini nati (2001), Sognando Beckham (2002), con Keira Knightley, I’ll Sleep When I’m Dead (2003), con Clive Owen, La fiera della venità (2004), Alexander (2004) e Match Point (2005), con Scarlett Johansson e Matthew Goode. Grazie a questo film conferma la propria popolarità. Negli anni successivi recita in titoli come Mission: Impossible III (2006), di J. J. Abrams, From Paris with Love (2010), Albert Nobbs (2011), Stonewall (2015) e Black Butterfly (2017).

2. Ha preso parte a produzioni televisive. Tra i primi ruoli di rilievo in televisione per l’attore si annoverano quelli nei film L’orgoglio degli Amberson (2002) e The Lion in Winter (2003). È poi Elvis Presley nella mini-serie Elvis (2005), mentre con I Tudors (2007-2010) ottiene grande popolarità, interpretando Re Enrico VIII e recitando accanto ad attori come Henry Cavill Annabelle Wallis. Nel 2013 interpreta invece il protagonista nella serie Dracula, mentre nel 2017 si fa notare nella serie Vikings, con Travis Fimmel, per il personaggio di Bishop Heahmund.

3. Ha ottenuto importanti riconoscimenti. Nel corso della sua carriera Meyers ha in diverse occasioni ricevuto l’apprezzamento da parte della critica e dell’industria stessa per alcune sue interpretazioni. In particolare, ha vinto un Golden Globe come miglior attore in una miniserie per Elvis, e per lo stesso titolo fu nominato agli Emmy Awards. Ha poi ricevuto nel 2008 e nel 2009 nomination come miglior attore in una serie drammatica ai Golden Globe per il suo ruolo in I Tudors, senza tuttavia riportare vittorie.

Jonathan Rhys Meyers Vikings

Jonathan Rhys Meyers: oggi

4. Ha numerosi progetti in arrivo. A partire dal 2021 Rhys Meyers sembra essere tornato a dedicarsi attivamente al cinema, recitando in numerosi film. Nel corso di quest’anno egli ha infatti portato a compimento le riprese di Ai confini del mondo – La vera storia di James Brook, Yakuza Princess, The Good Neighbor, American Night e The Survivalist. L’attore ha invece da poco terminato di recitare anche in Hide and Seek, mentre sono in fase di pre-produzione i film Food Fight, Ambush e Altitude.

Jonathan Rhys Meyers: il figlio Wolf Rhys Meyers

5. È diventato padre di recente. Nel dicembre del 2016 nasce il primo figlio dell’attore, Wolf Rhys Meyers, avuto dalla compagna Mara Lane. Fu proprio lei a rendere pubblica la gravidanza tramite il proprio profilo Instagram. Molto protettivo, Meyers ha evitato che i media potessero interferire con la sua vita privata, limitandosi a dichiarare che la nascita del figlio è un evento che gli ha permesso di rinascere come uomo.

Jonathan Rhys Meyers è Dracula

6. È stato attratto dalle novità previste per il personaggio. Quello di Dracula è uno dei personaggi dell’orrore più celebri di sempre, visto al cinema in diverse sfumature. A convincere Meyers ad accettare la parte fu infatti la possibilità di dar vita ad una versione molto più umana e introspettiva del vampiro. All’attore non interessava infatti mostrare il suo lato animalesco, quanto invece i conflitti che lo animano dall’interno.

Jonathan Rhys Meyers in Match Point

7. Gli fu chiesta una cosa in particolare dal regista. Al momento di incontrare il regista Woody Allen per parlare con lui del ruolo del protagonista, Meyers sì sentì dire che avrebbe ottenuto la parte qualora avesse garantito di poter rispettare la sceneggiatura fino all’ultima virgola. Allen desiderava infatti mettere in chiaro che non avrebbe perso tempo a dare indicazioni agli attori, e che questi dovevano essere pronti a lavorare da sé sul personaggio e sulla storia. Meyers garantì fedeltà, e il ruolo fu suo.

Jonathan Rhys Meyers Match Point

Jonathan Rhys Meyers in Vikings

8. Ha avuto un ruolo di rilievo nella serie. Meyers compare per la prima volta nei panni di Bishop Heahmund nell’episodio venti della quarta stagione di Vikings. Il suo diventa ben presto un ruolo particolarmente importante all’interno della storia, che lo porterà ad apparire in circa diciassette episodi tra il 2017 e il 2019.

9. Ricoprire il ruolo è stata una vera sfida. L’attore ha affermato che tra i motivi che l’hanno spinto ad accettare la parte in Vikings vi era la possibilità di sperimentare cose mai fatte prima nella sua carriera. Nella serie, infatti Meyers ha dovuto misurarsi recitando in tre lingue differenti, nonché prendere parte a diverse scene di battaglia, per le quali ha dovuto allenarsi a lungo per poter eseguire correttamente le coreografie.

Jonathan Rhys Meyers: età e altezza

10. Jonathan Rhys Meyers è nato a Dublino, in Irlanda, il 27 luglio 1977. L’attore è alto complessivamente 177 centimetri.

Fonte: IMDb

- Pubblicità -