Shonda Rhimes: 10 cose che non sai sulla produttrice

-

Inserita nella lista delle cento persone più influenti del mondo Shonda Rhimes è una delle più acclamate produttrici e sceneggiatrici televisive. Grazie alle serie da lei ideate e realizzate ha significativamente contribuito all’accresciuta popolarità che oggi vantano i prodotti televisivi. Ancora oggi, la Rhimes non manca di emozionare i propri spettatori con alcune delle storie più seguite del piccolo schermo. Ecco 10 cose che non sai di Shonda Rhimes.

Parte delle cose che non sai sulla produttrice

Shonda Rhimes patrimonio

Shonda Rhimes: le serie da lei prodotte

10. Si è formata come sceneggiatrice. La Rhimes ha compiuto i primi passi nel mondo della televisione scrivendo sceneggiature per quelle che sono poi diventate apprezzate serie. I suoi primi lavori a riguardo sono stati per i film Vi presento Dorothy Dandridge (1999), Crossroads – Le strade della vita (2002) e Principe azzurro cercasi (2004), con Anne Hathaway. La svolta nella sua carriera arriva però grazie alla serie Grey’s Anatomy, in onda ancora oggi e composta da un cast di attori come Ellen Pompeo, Patrick Dempsey, Sandra Oh e James Pickens Jr. Divenuta una vera e propria autorità televisiva, la Rhimes continua ad affermarsi per le sue sceneggiature di Private Practice (2007-2013), con Caterina Scorsone, Scandal (2012-2018) e Station 19 (2018-in corso), con Jaina Lee Ortiz.

9. È nota come produttrice. L’attività principale della Rhimes, e quella che più l’ha resa celebre, è quella legata alla produzione. Le prima serie per cui ha ricoperto tale ruolo sono state Grey’s Anatomy (2005-in corso) e Private Practice (2007-2013) da lei anche ideate. In seguito, ha prodotto acclamati titoli come Scandal, Le regole del delitto perfetto (2014-2020), con Viola Davis, The Catch (2016-2017), For the People (2018-2019), Station 19 (2018-in corso) e Bridgerton (2020). Nel 2020 produrrà anche la serie Netflix Inventing Anna.

8. Ha ottenuto importanti riconoscimenti. Estremamente popolare in ambito televisivo, la Rhimes ha ottenuto da subito l’attenzione dell’industria. Nel 2006 viene infatti nominata per la miglior serie drammatica per Grey’s Anatomy, ottenendo anche una candidatura come miglior sceneggiatrice. Il successo si replica nel 2007, con una nuova nomination per la serie. Pur non riportando vittorie, la visibilità ottenuta ha permesso alla Rhimes di diventare un’autorità del settore. Nel 2007 vince invece il Producers Guild Award per la miglior serie drammatica, e nel 2016 le viene conferito, sempre dai PGA, il Lifetime Achievement Award in Television.

Shonda Rhimes: la sua vita privata

7. È molto riservata. La vita privata della produttrice e sceneggiatrice è da sempre al centro di speculazioni e pettegolezzi. La Rhimes si è però dimostrata molto riservata a riguardo, evitando di condividere dettagli a tal proposito. È noto, tuttavia, che non è sposata, ma non vi sono notizie riguardo ad una possibile frequentazione.

Shonda Rhimes ha dei figli

6. È madre di tre figlie. Pur non essendosi mai sposata, la Rhimes è diventata madre per tre volte, e quelli riguardo i figli sono tra i pochi annunci pubblici da lei fatti. La produttrice diventa madre per la prima volta nel 2002, quando adotta una prima bambina, per poi adottarne una seconda nel 2012. Nel 2013 dà invece alla luce la terza figlia, nata tramite madre surrogata.

Parte delle cose che non sai sulla produttrice

Shonda Rhimes Greys Anatomy

Shonda Rhimes su Netflix

5. Produrrà delle nuove serie per la piattaforma. Nel 2018 viene rivelato che la produttrice è pronta a compiere il suo debutto sulla celebre piattaforma di streaming. Grazie ad un accordo stretto tra Netflix e la produttrice, infatti, sono previste per il 2020 le serie Bridgerton e Inventing Anna. Di quest’ultima la Rhimes è anche ideatrice e sceneggiatrice.

Shonda Rhimes e Grey’s Anatomy

4. Aveva un’idea diversa per i protagonisti. Al momento di sviluppare la serie, la Rhimes aveva intenzione di rendere i due protagonisti una coppia interraziale, affidando i ruoli agli attori Ellen Pompeo e Isaiah Washington. Tuttavia, fu proprio la Pompeo a suggerirle di cambiare idea. L’attrice, infatti, vive realmente una relazione interraziale, e temeva che riproporre una situazione del genere sul set l’avrebbe fatta sentire troppo vicina al suo vissuto.

3. Ha dovuto cambiare il finale della serie. Durante un’intervista, la Rhimes ha dichiarato di aver avuto da sempre in mente come si sarebbe dovuta concludere la serie. Tuttavia, il successo inaspettato ha con il tempo reso inutilizzabile quell’idea, per via delle nuove storie venutesi a generare nel tempo, ma è stata invece proposta nel corso della serie all’interno di una storyline. La Rhimes non ha però mai rivelato quale essa sia.

Shonda Rhimes: il suo patrimonio

2. È tra le più pagate della televisione. Ad oggi la Rhimes è tra le più acclamate e celebrate produttrici e celebrità del piccolo schermo. Grazie alle sue numerose serie di successo, divenute tra le più longeve della TV, la Rhimes ha potuto negli anni affermarsi e veder crescere il proprio patrimonio, il quale ammonta oggi a circa 140 milioni di dollari.

Shonda Rhimes: età e altezza

1. Shonda Rhimes è nata il 13 gennaio del 1970 a Chicago, Illinois, Stati Uniti. L’altezza complessiva della produttrice è di 163 centimetri.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

- Pubblicità -