black sails

Black Sails è una di quelle serie anticonvenzionali che ha avuto un gran successo in tutto il mondo. Relegata però ad una mera serie d’azione, nell’ultimo periodo è stata ampiamente rivalutata e considerata per quello che è: uno show di intrattenimento con moltissimi ideali condivisibili.

Andata in onda dal 2014 fino al 2017, per un totale di 38 episodi, Black Sails riporta lo spettatore al mondo misterioso, quanto affascinante, della pirateria. Tra bucanieri, pirati, capitani e tesori, l’avventura non manca di certo: pronti per l’arrembaggio?

Ecco quello che non sapevi su Black Sails.

Black Sails: streaming

Chi volesse andare alla scoperta di Black Sails o chi desiderasse andare e rivedersi gli episodi per puro piacere, Black Sails è in streaming sulle piattaforme digitali di Netflix e Tim Vision. Per cui, ammainate le vele e mettetevi comodi: l’avventura sta per iniziare!

The Black Sails cast

Black Sails è una serie trasmessa dal 2014 fino al 2017: con quattro stagioni all’attivo, la serie ha avuto un successo clamoroso in tutto il mondo. In ogni caso, tutte e quattro le stagioni hanno visto la presenza del The Black Sails cast, con i personaggi principali che hanno partecipato per tutta la durata dello show.

Tra velieri e vera pirateria (che si distacca dalla saga più famosa dedicata ai pirati, ovvero Pirati dei Caraibi), un buon show deve essere supportato da un cast di tutto rispetto: il protagonista principale della serie è Toby Stephens (figlio della più nota Maggie Smith) che interpreta il capitano Flint: questo personaggio, rivelatosi omosessuale durante la seconda stagione, continua a mostrare lati di sé durante lo show, incarnando il classico modello del personaggio ribelle, affascinante, molto intelligente e riflessivo, nonché sempre pronto a difendere quello in cui crede senza se e senza ma.

Altro grande protagonista è il capitano Charles Vane, interpretato da Zach McGowan: il suo è un personaggio apparentemente difficile da decifrare e tanto meno da empatizzare. Eppure, se si presta bene l’attenzione al suo personaggio, si capisce come Vane, sotto sotto, sia un umano come tutti e che non è così colosso come vuole far credere.

Cast of Black Sails

black sails

Il cast of Black Sails è davvero molto ricco: se dei personaggi principali se ne contano almeno una ventina, per quelli ricorrenti il numero aumenta in maniera esponenziale. Sicché, diventa quasi opportuno avere di lato un blocco per gli appunti per non perdersi proprio niente.

Tra i personaggi principali si segnalano Eleanor Guthrie, Long John Silver, William “Billy Bones” Manderly, Anne Bonny e Jack Rackham, interpretati rispettivamente da Hannah New, Luke Arnold, Tom Hopper, Clara Paget e Toby Schmitz. Tra i personaggi ricorrenti, si segnalano Randall, Dufresne, Logan, Frasier, Pastore Lambrick ed Eme, rispettivamente interpretati da Lawerance Joffe, Jannes Eiselen (per la prima stagione) e Roland Reed (per le stagioni 2 e 3), Dylan Skews, David Butler, Mark Elderkin e Sibongile Mlambo.

Insomma, tra bucanieri, capitani e corsari, il cast è davvero numeroso: eppure, ognuno di loro, riesce a dare un valore aggiunto alla serie che diventa, nel corso degli episodi e delle stagioni, un inno alla libertà e all’indipendenza, ma soprattutto all’uguaglianza sia di genere che sociale

Black Sails 3 stagione

black sails

La serie è composta da quattro stagioni, ma di Black Sails la 3 stagione forse quella di svolta. Composta anch’essa da 10 episodi, tutti intitolati in numeri romani, è andata in onda in America dal 23 gennaio al 26 marzo 2016, mentre in Italia è stata trasmessa dal 26 gennaio al 29 marzo dello stesso anno.

In questa stagione il capitano Flint è distrutto per la scomparsa di Miranda, così lui, e il suo fedele equipaggio al seguito, deciderà di fare la guerra a chiunque decida di andare contro alla pirateria. Flint diventa così un uomo turbato, assetato dalla vendetta e l’unico che riesce a farlo ragione è Silver. Tuttavia il capitano non ha la benché minima intenzione di calmarsi e ponderare bene lo stato delle cose. Così facendo, nave ed equipaggio andranno a contrarsi con Hornigold.

Tra gli obiettivi di Flint, c’è anche quello di andare a riconquistare Nassau, in cui si troverà a combattere con il capitano Vane, che a sua volta sta combattendo contro Jack. Nel frattempo, mentre avvengono tutti questi eventi, dall’altra parte del mondo Eleanor si trova a dover affrontare un processo: ella riesce ad evitare la condanna a cui altrimenti dovrebbe sottostare, ma a un prezzo molto alto: piegarsi alle regole della società ed evitare di ribellarvisi.

Nella terza stagione debuttano anche due personaggi che faranno parte anche in quella successiva: si parla del governatore Woodes Rogers (interpretato da Luke Roberts) e del Capitano Edward Teach, soprannominato Barbanera (interpretato da Ray Stevenson). Se Barbanera diventerà un alleato di Vane, tanto da promettere vendetta a coloro che lo hanno ucciso, Woodes Rogers è un corsaro inglese e vuole essere il primo a conquistare Nassau e piegare i pirato al suo cospetto.

Black Sails: recensione

black sails

Black Sails ha una recensione via l’altra, e secondo tutte è stata una serie che ha avuto un gran successo in tutto il mondo ed è stata rivalutata molto negli ultimi tempi. Lo show è nato come antefatto (o prequel che dir si voglia) del romanzo L’isola del tesoro di Robert Louis Stevenson e si è sviluppata nell’arco di ben quattro stagioni.

La serie si svolge poco dopo l’inizio del 1700, più precisamente nel 1715, ovvero in pieno periodo della pirateria: la storia che viene raccontata è quella della Walrus, capitanata da James Flint, che con il suo equipaggio va alla ricerca del galeone spagnolo Urca del Lima. Questa nave verrà affiancata da quella dell’antagonista Charles Vane. La serie, prodotta StarZ, ha seguito dall’inizio alla fine gli abitanti dell’isola di Nassau, vero e proprio territorio conteso dai pirati, raccontando gli avvenimenti come se fosse un romanzo storico dai fatti precisi, narrando le gesta di ogni personaggio ed i suoi scopi personali.

Fonte: IMDb, StarZ,