Robbie Amell: 10 cose che non sai sull’attore

-

L’attore Robbie Amell si è negli anni distinto per il suo dividersi con successo tra cinema e televisione, dove ha avuto modo di prendere parte a titoli di successi accanto noti attori o registi. Maturato come interprete, ha potuto sfoggiare buone doti interpretative ed una versatilità che gli ha permesso di guadagnare le attenzioni di critica e pubblico.

Ecco 10 cose che non sai di Robbie Amell.

robbie-amell-instagram

Robbie Amell: i suoi film e le serie TV

10. Ha recitato in note serie televisive. Dopo aver costruito una prima notorietà partecipando a titoli come Runaway – In fuga (2006) e La mia vita con Derek (2006-2008), diventa celebre per il personaggio di Jimmy Madigan in True Jackson, VP (2008-2011). Successivamente ricopre il ruolo di Fred nei film Scooby-Doo! – Il mistero ha inizio (2009) e Scooby-Doo! La maledizione del mostro del lago (2010). Ottiene poi ruoli in alcuni episodi di celebri serie come How I Met Your Mother (2011), con Cobie Smulders e Jason Segel, Alcatraz (2012), Pretty Little Liars (2012), 1600 Penn (2013), Zach Stone Is Gonna Be Famous (2013), The Tomorrow People (2013-2014), The Flash (2014-2017), con Grant Gustin, X-Files (2016-2018) e Una serie di sfortunati eventi (2018-2019).

9. Ha recitato in film per il grande schermo. Parallelamente alla carriera televisiva, l’attore ha avuto modo di partecipare ad alcune note commedie, che gli hanno permesso di affermarsi anche al cinema. Il debutto avviene con Il ritorno della scatenata dozzina (2005), per poi recitare in American Pie Presents: Beta House (2007), Se mi guardi mi sciolgo (2008), The Hunters – Cacciatori di leggende (2013), L’A.S.S.O. nella manica (2015), Una vita da gatto (2016), con Kevin Spacey, La babysitter (2017), Se ci conoscessimo oggi (2018) e Code 8 (2019), dove recita con suo cugino Stephen Amell.

8. Ha ricevuto nomination ad un noto premio. Tra i più celebri lungometraggi a cui l’attore ha preso parte vi è la commedia L’A.S.S.O. nella manica. Per il suo ruolo in questo Amell ha guadagnato la nomination come miglior attore ai Teen Choice Award nel 2015, oltre alla nomination per il miglior bacio condivisa con la co-protagonista Mae Whitman.

Robbie Amell è su Instagram

7. Ha un account personale. L’attore è presente sul social network Instagram con un profilo seguito da 1.7 milioni di persone. All’interno di questo l’attore è solito condividere fotografie scattate in momenti di svago, in compagnia di amici o di sua moglie. Non mancano poi anche foto di eventi a cui ha preso parte o immagini promozionali dei suoi progetti da interprete.

Robbie Amell: chi è sua moglie

6. È sposato. Nel 2008 diventa nota la sua frequentazione con l’attrice Italia Ricci, conosciuta sul set del film American Pie Presents: Beta House. Dopo alcuni anni, nell’agosto del 2014, la coppia annuncia il loro fidanzamento ufficiale, arrivando poi a sposarsi nell’ottobre del 2016. Particolarmente riservati, i due hanno rilasciato pochi annunci pubblici riguardo la loro vita di coppia, e uno di questi è stato per la nascita del primo figlio, nel settembre del 2019.

robbie-amell-the-flash

Robbie Amell in Scooby-Doo

5. Si è ritrovato molto nel personaggio interpretato. Nei due film televisivi dedicati a Scooby-Doo rilasciati tra il 2009 e il 2010, l’attore ha ricoperto Fred, leader del gruppo di investigatori protagonisti. L’attore ha affermato di aver ritrovato nel personaggio diversi tratti caratteriali riconducibili a sé stesso, come il desiderio di essere una guida e di capire le necessità di chi gli sta intorno.

4. Temeva sarebbe stato criticato per il suo look. Notoriamente, il personaggio di Fred è biondo, mentre l’attore è castano. Amell era preoccupato che il pubblico si sarebbe lamentato per questa differenza, ma si fidò dei produttori che volevano dare un tono di novità al personaggio. Alla fine, gli spettatori apprezzarono la resa finale, colpiti maggiormente dall’interpretazione dell’attore che dai suoi capelli.

Robbie Amell in Una serie di sfortunati eventi

3. Ha recitato nella seconda stagione della nota serie. L’attore si è fatto notare come guest star in Una serie di sfortunati eventi, dove ha recitato in tre episodi nel ruolo di Kevin, fenomeno da baraccone reclutato dal conte Olaf per aiutarlo nei suoi malvagi piani. Il personaggio ha la caratteristica di essere ambidestro, e si afferma per un carattere particolarmente malvagio.

Robbie Amell in The Flash

2. Tornerebbe volentieri nella serie. In The Flash l’attore ha interpretato Ronnie Raymond, ingegnere creduto morto in seguito ad un incidente ma che tornerà facendosi conoscere con il nome di Firestorm, capace di rimodulare la struttura atomica e molecolare di ciò che lo circonda. Presente nella serie soltanto per dieci episodi, Amell ha dichiarato di essersi particolarmente divertito nell’interpretare il personaggio, e che tornerebbe volentieri a vestirne i panni qualora gli venisse chiesto.

Robbie Amell: età e altezza

1. Robbie Amell è nato a Toronto, in Canada, il 21 aprile 1988. L’attore è alto complessivamente 183 centimetri.

Fonte: IMDb

 

 
 
Gianmaria Cataldo
Laureato in Cinema e Arti Digitali alla Sapienza, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. I principali campi di attività riguardano la critica e gli approfondimenti cinematografici.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -