The Strain, serie tv: cast, trama, episodi, spoiler

1816
the train
dalla serie The Strain

Per il cultori del genere horror non c’è tantissimo spazio di manovra nell’universo televisivo. Le serie tv horror sono infatti poche e non sempre riescono a incontrare il favore del pubblico. Negli ultimi anni, oltre alla fortunata American Horror Story che porta la firma di Ryan Murphy, si è distinta per originalità anche la serie The Strain.

 

Creata dal famoso regista Guillermo del Toro e da Chuck Hogan, la serie The Strain si basa sulla trilogia di libri Nocturna, scritta dagli stessi del Toro e Hogan, che comprende tre volumi, La Progenie (The Strain), La Caduta (The Fall) e Notte Eterna (The Night Eternal). I tre volumi, rispettivamente, hanno ispirato la prima, seconda e terza stagione della serie.

The Strain: la trama e il cast

Ci troviamo all’aeroporto internazionale John Fitzgerland Kennedy di New York quando un aereo proveniente da Berlino atterra su suolo americano con luci spente e porte sigillate. Temendo si tratti di un potenziale attacco terroristico e batteriologico, le autorità contattano subito il CDC e l’epidemiologo Ephraim Goodweater (Corey Stoll) affinché venga ad analizzare la situazione. Insieme alla sua squadra di collaboratori, Nora Martinez (Mia Maestro) e Jim Kent (Sean Astin), Ephraim mette in sicurezza l’area e comincia a ispezionare l’areo. All’interno del velivolo Goodweather e i suoi trovano centinaia di morti e solo quattro sopravvissuti.

Non conoscendo ancora la causa del decesso di queste persone, i corpi vengono trasferiti all’obitorio per le autopsie e i sopravvissuti messi in isolamento sorvegliato. Per i tre medici Goodweather, Martinez e Kent sembra proprio che si tratti di uno strano virus ancora sconosciuto e l’unica chance che hanno per trovare la causa di tutte quelle morti è analizzare il comportamento dei pochi ancora in vita. Ma il lavoro degli epidemiologi si rivela molto più difficile del previsto.

I corpi senza vita dei passeggeri, smistati negli obitori dello stato, cominciano misteriosamente a sparire e una serie di efferati delitti si verificano sui luoghi delle sparizioni. Come se non bastasse, anche i sopravvissuti in osservazione sembrano iniziare a manifestare strani sintomi, trasformandosi lentamente in letali vampiri.

Impreparati a una minaccia così antica e di una tale portata, Goodweather, Martinez e Kent dovranno iniziare a raccogliere tutte le informazioni utili necessarie per poter affrontare questi mostri. Con l’aiuto di Abraham Setrakian (David Bradley), un anziano armeno sopravvissuto all’Olocausto e esperto di occultismo, la quadra dovrà trovare il modo per salvare così i propri cari, la città e infine il mondo intero.

The Strain 4: ultima stagione?

Dopo la messa in onda del pilot nel 2014 su FX – episodio diretto da Guillermo del Toro in persona -, The Strain ha continuato la sua corsa per 4 stagioni e 46 episodi. Il motivo di una tale longevità non si deve solo alla fama di del Toro ma all’effettiva qualità della serie.

Create un prodotto televisivo a puntate spaziando tra i generi horror e fantasy non è per niente facile. Ne sa qualcosa Ryan Murphy che, con alcune stagioni di American Horror Story, è passato velocemente da TOP a FLOP. Questo accade soprattutto quando in una serie si cominciano a inserire personaggi non funzionali alla storia e puntate filler che rallentano il ritmo. Con The Strain questo non succede e ogni personaggio si inserisce perfettamente nel plot principale ed evolve fino a completare la sua storyline.

[SPOILER ALERT]

In The Strain 4 ormai gli strigoi, controllati dal Supremo, si aggirano indisturbati. Queste creature non sono vampiri comuni, generati da creature immortali tramite morso con trasmissione di veleno, ma bensì generati da un letale parassita. Si tratta di un piccolo verme che, una volta introdottosi nel circolo sanguigno di un essere umano ospite, introduce un virus vettore di vampirismo molto veloce e incurabile. Questo virus agisce sul codice genetico dell’ospite causando numerose e radicali trasformazioni fisiche.

In questa stagione il mondo è ormai sprofondato in un gelido e buio inverno a causa di una terribile esplosione nucleare causata da Zach (Max Charles), figlio di Ephraim (Corey Stoll). Nove mesi dopo, gli strigoi, ormai in grado di muoversi anche durante il giorno, hanno instaurato un regime totalitario in cui gli umani sono al loro servizio. Nonostante lo status quo sia cambiato, la resistenza dei pochi umani rimasti resta attiva e vigile, aspettando il momento giusto per combattere gli invasori.

The Strain 5: la fine di un’avventura

Il piano iniziale di Guillermo del Toro e Chuck Hogan era quello di una serie divisa in tre parti, ognuna delle quali avrebbe coperto uno dei libro della trilogia di Nocturna. Invece, la coppia di autori ci ha regalato una quarta stagione conclusiva tutta incentrata sulla battaglia finale tra strigoi e esseri umani.

[SPOILER ALERT]

I malvagi strigoi, controllati dal malvagio vampire detto Supremo, credono ormai di avere il mondo e l’umanità in pugno. Dopo la guerra nucleare, tutto sulla terra è stato distrutto e l’oscurità e le macerie hanno permesso agli strigoi di prosperare. Eppure c’è chi nell’ombra pianifica la loro disfatta.

Ephraim, insieme ad alcuni sopravvissuti alla strage degli strigoi, è intenzionato a utilizzare uno degli ordigni nucleari nascosti dall’orribile nemico, per eliminare ogni traccia di vampiro dalla faccia della terra, a partire dal Supremo. Questa creatura millenaria, oltre a essere il capo degli strigoi, è anche il vampiro più pericoloso in circolazione. Si tratta del più giovane dei sette vampiri leggendari, dotato di straordinari poteri e in grado di impossessarsi dei corpi delle persone.

Per poter sconfiggere ed eliminare il Supremo, Ephraim dovrà agire con astuzia e sacrificare se stesso per il bene dell’umanità. Nello scontro finale, infatti, per salvare suo figlio Zach, da tempo sotto il controllo del Supremo, Eph cadrà sotto la possessione del vampiro leggendario e finirà per saltare in aria a causa dell’ordigno da lui stesso armato contro il capo degli strigoi.

Con il Supremo fuori dai giochi, la maggior parte dei vampiri ormai sterminati e alcuni di loro rinchiusi in gabbia, cinque anni più tardi l’umanità inizia la ricostruzione e una nuova vita.

Con un finale così, nonostante l’insistenza dei fan, gli autori della serie non hanno lasciato spazio ad una possibile nuova stagione. The Strain 5 quindi resta solo un miraggio lontano.

The Strain streaming ita

Attualmente in Italia la serie tv The Strain di Guillermo del Toro e Chuck Hogan è disponibile in streaming solo su Sky Atlantic e su NOW TV. Per i cittadini residenti negli States, è possibile inoltre acquistare gli episodi su Google Play o su Amazon Prime Video.

Fonte: Wiki, IMDB, Fandom