211 - Rapina in corso film

Negli ultimi anni l’attore Nicolas Cage si è gettato in un gran numero di progetti, affrontando generi, storie e personaggi spesso estremamente diversi tra loro. Tra i titoli più maggiori in cui ha recitato di recente si annoverano Mandy, Drive Angry e Il colore venuto dallo spazio. Nel 2018 ha invece preso parte a 211 – Rapina in corso, film poliziesco basato su un reale scontro a fuoco che ha spinto le forze dell’ordine statunitensi a rivedere le proprie strategie d’azione. A dirigere la pellicola vi è York Alec Shackleton, già distintosi per aver dato vita anche agli action Kush e Disturbing the Peace – Sotto assedio.

 
 

“211” fa riferimento al codice che i poliziotti utilizzano per indicare le rapine in corso. All’interno del film qui approfondito prende dunque vita la storia di un poliziotto con numerosi traumi alle spalle, coinvolto in una situazione di pericolo estremo che lo spingerà a riconsiderare la propria esistenza. Un poliziesco, certamente, ma che non disdegna una buona dose di emozioni, generate a partire proprio dal legame che lega alcuni dei protagonisti. La sensazione principale, naturalmente, è quella di trovarsi proprio a bordo dell’auto dei poliziotti protagonisti, lasciando così la possibilità di vivere quanto più da vicino la tensione e i brividi provati da questi.

Pur i con i suoi difetti, il film riesce dunque ad offrire un certo intrattenimento, lasciando allo spettatore la possibilità di riflettere sulle scelte della vita, come anche su come molto spesso i cosiddetti “cattivi” non sono che il frutto di problemi più grandi. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla vera storia dietro al film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

211 – Rapina in corso: la trama del film

Protagonista del film è Mike Chandler, poliziotto veterano che condivide questo lavoro insieme al genero Steve MacAvoy. Questi è infatti sposato con Lisa, la figlia di Mike, con la quale però l’uomo non ha più contatti da tempo. I due poliziotti ogni giorno si trovano ad eseguire ordinari giri di pattuglia per le strade della città, finché non si ritrovano assegnato un ragazzino di nome Kenny, al quale il tribunale ha imposto una giornata in polizia come punizione dopo una rissa. I due ufficiali e il loro giovane passeggero si trovano impreparati quando il destino decide di metterli improvvisamente nel mirino di una rapina in corso in una banca, per mano di un’addestrata squadra di uomini senza paura e armati fino ai denti. Per uscirne vivi, dovranno fare affidamento a tutto il loro desiderio di riabbracciare i propri cari.

211 - Rapina in corso cast

211 – Rapina in corso: il cast del film

Come accennato, protagonista del film nei panni di Mike Chandler vi è l’attore Nicolas Cage. Questi si è dichiarato interessato al ruolo per via della possibilità di interpretare tanto scene d’azione quanto altre più incentrate sull’emotività. Accanto a lui, nei panni del collega Steve MacAvoy, vi è l’attore Dwayne Cameron, anche lui noto per diverti titoli action. Sophie Skelton, celebre per il ruolo di Brianna Randall Fraser, interpreta invece Lisa, la figlia di Mike. Il giovane Kenny ha il volto dell’attore Michael Rainey Jr., mentre Ori Pfeffer è il capo dei rapinatori, di nome Tre. Alexandra Dinu dà vita qui all’agente Rossi, mentre Cory Hardrict è l’agente Hanson. Nel film si ritrova anche il figlio di Nicolas Cage, Weston Cage, nei panni del rapinatore Luke.

211 – Rapina in corso: la vera storia dietro al film

La vicenda narrata nel film si basa su un episodio realmente accaduto nel 1997. Nella zona di Los Angeles conosciuta come North Hollywood due poliziotti si ritrovano infatti coinvolti in un’improvvisa rapina in banca. Con loro, come riscontrabile anche nel film, vi è anche un ragazzino di quindici anni, al quale è stata imposta come punizione una giornata in polizia. I rapinatori si rivelano essere armati fino con strumenti di guerra particolarmente letali. Arrivati sul posto i due poliziotti si rendono dunque conto da subito di dover chiamare dei rinforzi. Le squadre speciale della LAPD e della SWAT entrano così in azione con il supporto dell’Interpol. L’unico modo per risolvere la questione, tuttavia, sembra quella di avviare una negoziazione.

Questa si protrae però ben oltre il previsto, fino al momento in cui la situazione precipita inesorabilmente. Apertasi una feroce sparatoria, sarà solo dopo un duro attacco che le forze dell’ordine riusciranno ad abbattere i quattro rapinatori. Oltre a loro, però, rimangono feriti anche 12 poliziotti e 8 civili. Fu un evento che traumatizzò particolarmente il paese, spingendo la polizia a cambiare il proprio modus operandi. Fino a quel momento, infatti, ai poliziotti non era consentito portare armi pesanti. Al momento della rapina, dunque, questi si trovarono in netto svantaggio rispetto ai rapinatori. Da quel momento, il calibro delle armi utilizzate è stato aumentato, consentendo così agli agenti di poter eseguire in maggior sicurezza il loro lavoro.

211 – Rapina in corso: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di 211 – Rapina in corso grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play e Apple iTunes. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente, in prima visione assoluta, nel palinsesto televisivo di mercoledì 3 marzo alle ore 21:20 sul canale Rai 2.

Fonte: IMDb