film di natale

Il Natale è fatto di atmosfera e d’amore e non c’è niente di meglio di un film di Natale per scaldarsi il cuore. Sono alcuni tra le storie più famose di sempre, alcuni dei film per bambini più amati, alcuni tra i film demenziali più famosi tra il pubblico. Ecco la nostra lista di film di Natale da vedere: una scelta tra generi diversissimi, film di natale recenti e film tradizionali, film di natale americano e film di natale che potrete trovare su Netflix.

 
 

Film di Natale divertenti

Elf, Jon Favreau (2003).

Un’esilarante rivisitazione dei film su Babbo Natale, con il fantastico Will Ferrel. Il piccolo Buddy viene accidentalmente portato al Polo Nord da neonato, e viene cresciuto tra gli elfi di Babbo Natale. Ma si sente fuori posto e, una volta adulto, va a New York in cerca del suo vero padre. Vestito da elfo.

Il Grinch, Ron Howard (2000).

film di natale

Dalla classica storia di Dr. Seuss, la prima versione cinematografica prende ulteriore forza dall’irresistibile comicità di Will Ferrel. Lo scontroso Grinch decide di rovinare il natale per la felicissima comunità di Whoville. Per gli affezionati, tenetevi forte: è in arrivo la versione animata della storia!

S.O.S Fantasmi, Richard Donner (1988).

Il titolo italiano non rende giustizia a quello originale, “Scrooged”. Una rivisitazione moderna della storia di Canto di Natale, reso divertentissimo dalla presenza esilarante di Bill Murray. Frank Cross lavora in televisione e ha molto successo: ma la sua ambizione lo ha allontanato dall’amore della sua vita. Ma Frank verrà visitato da alcuni fantasmi che lo inviteranno a guardare alla propria vita da un’altra prospettiva.

Film di Natale da vedere, i classici film americani

Film di Natale da vedere

Miracolo nella 34ª strada (1947 e il remake del 1994) di George Seaton e Les Mayfield.

E’ il classico film di natale per eccellenza, Miracle on 34th Street del ’47 è noto per essere la prima versione in bianco e nero ed è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Nel 1994 Les Mayfield diresse un remake di altrettanto successo che vedeva nei panni di Kris Kringle / Babbo Natale il noto attore e regista Richard Attenborough. La pellicola è scritta e prodotta da nientemno che John Hughes. Nel film il Babbo Natale che inaugura i festeggiamenti natalizi dei grandi magazzini Macy’s a New York è ubriaco, e così viene sostituito in tutta fretta, su idea della dinamica direttrice del marketing, Doris Walker, da Kris Kringle, anziano signore che già aveva rimbrottato aspramente l’uomo per la sua condotta scandalosa, e sembra (e sostiene personalmente di essere) l’autentico Babbo Natale.

La vita è meravigliosa, Frank Capra (1946).

Quale momento migliore del Natale per imparare ad apprezzare le piccole gioie nella nostra vita? Un film di uno dei registi migliori di sempre, è la storia di un uomo la cui vita sempre un problema insuperabile. Quando George Bailey esprime il desiderio di non essere mai nato, un angelo viene mandato per esaudire il suo desiderio. George realizzerà quanto la sua esistenza abbia cambiato la vita di altre persone, rendendole più felici di quello che sarebbero state senza di lui.

Una poltrona per due, John Landis (1983).

Un grandissimo cast e un regista di culto contribuiscono alla fama di uno dei film di Natale più celebri di sempre. Due dirigenti di una società finanziaria fanno una scommessa: un loro protetto si scambierà di posto con un uomo che vive di elemosina. Comicità e società in un film classico.

Canto di Natale, Robert Zemeckis (2009).

film di natale

Gli adattamenti della storia natalizia più famosa della storia sono tantissimi, e molto vari. La versione animata Canto di Natale di Zemeckis si avvale della performance di Jim Carrey, le cui espressioni facciali vengono riportate sul personaggio animato. Ebezener Scrooge, un uomo scontroso e isolato, incontra i tre fantasmi del Natale, che gli faranno rivalutare la propria vita e le proprie scelte.

Film di Natale per bambini

film di natale per bambini

Mamma ho perso l’aereo, Chris Columbus (1990).

Una generazione è cresciuta con questo classico per bambini. Il bambino di otto anni viene accidentalmente lasciato a casa dai genitori in partenza per Parigi. La sera prima, il bambino era stato messo in punizione dai genitori e aveva desiderato di non avere una famiglia. Quando si sveglia in una casa vuota, pensa che i suoi desideri siano stati esauriti.

Polar Express, Robert Zemekis (2004).

Una storia d’animazione dal regista e dall’attore di Forrest Gump, Robert Zemeckis e Tom Hanks. Il viaggio di un bambino su un treno diretto al Polo Nord gli mostrerà la bellezza e la gioia della vita.

Jack Frost, Troy Miller (1998).

Diretto dal regista Troy Miller, il film è divenuto un vero e proprio “classico” con il tempo, grazie soprattuto anche alla performance di Michael Keaton. La pellicola racconta di Frost è veramente molto unita, nonostante il lavoro conduca Jack lontano da casa anche per lunghi periodi: è musicista e con la sua band è impegnato nelle tournée, al termine delle quali ritrova gli affetti che per lui contano di più, la moglie Gabby e il figlioletto Charlie. Ma un giorno dentro questa situazione irrompe la tragedia: rifiutando di andare ad uno spettacolo con la sua band, Jack di ritorno verso casa ha un incidente d’auto e muore a causa di una tempesta di neve che riduce la visibilità. La moglie e il figlio devono inventarsi una nuova vita. Quando arriva Natale, nella cittadina ricoperta di neve, Charlie, che ha ora 12 anni, costruisce un pupazzo col quale, poco dopo, comincia a parlare. Il simpatico pupazzo di neve animato risponde con la voce di Jack, il quale capisce di essere misteriosamente tornato in vita sotto questo aspetto.

Film natalizi all’Italiana: le “Vacanze di Natale”

film di natale

Vacanze di Natale, Carlo Vanzina (1983). Il film che ha dato origine ai genere tutto italiano dei cinepanettoni. A Cortina d’Ampezzo, il romano Mario si innamora di una donna americana in vacanza con il compagno. Per gli appassionati del genere, il capostipite è da vedere.

Natale sul Nilo, Neri Parenti (2002). I cinepanettoni hanno avuto un boom all’inizio degli anni Duemila: questo film ha incassato più di 28 milioni di euro. Un film di scelte discutibili, ma celebre tra il pubblico: la storia di una famiglia disfunzionale in vacanza sul Nilo, le cui vicende si intrecciano con quelle di un avvocato in crociera. Sulla stessa nave, due fratelli trovano due anelli dell’antico Egitto: uno porta fortuna e l’altro porta sfortuna.

Trai titoli più fortunati anche Merry Christmas (2001), Natale sul Nilo (2002), Natale in India (2003), Christmas in Love (2004) e Natale a Miami (2005).

Altri film per Natale da non perdere

film di natale

Film di Natale su Netflix

Qualcuno salvi il Natale (2019)

QUALCUNO SALVI IL NATALE è un’avventura natalizia realizzata dal produttore Chris Columbus (“Mamma, ho perso l’aereo”, “Harry Potter”) e dal regista Clay Kaytis (“Angry Birds – Il film”). Racconta la storia di Teddy (Judah Lewis) e Kate Pierce (Darby Camp), fratello e sorella che, nel tentativo di fare una fotografia a Babbo Natale (Kurt Russell), si ritrovano catapultati in un viaggio inatteso che è il sogno di ogni bambino. Dopo aver aspettato Babbo Natale al varco, s’intrufolano nella sua slitta, causano un incidente e per poco non rovinano il Natale. Nel corso di una pazza notte, Kate e Teddy collaborano con un Babbo Natale molto particolare e con i suoi elfi per salvare l’amata ricorrenza prima che sia troppo tardi.

Qualcuno salvi il Natale 2 (2020)

Sono ormai passati due anni da quando i fratelli Kate (Darby Camp) e Teddy Pierce (Judah Lewis) hanno salvato il Natale e molte cose sono cambiate. Kate ora è un’adolescente cinica e sta trascorrendo controvoglia il Natale a Cancun in compagnia del nuovo fidanzato della madre e del figlio di lui, Jack (Jahzir Bruno). Lei non ha alcuna intenzione di accettare questa famiglia e decide di scappare, ma quando un misterioso piantagrane con poteri magici minaccia di distruggere il Polo Nord e di mettere per sempre fine al Natale, Kate e Jack si ritrovano a vivere una nuova avventura assieme a Babbo Natale (Kurt Russell). Con la regia e sceneggiatura di Chris Columbus (Mamma, ho perso l’aereo, Harry Potter) e la partecipazione di Goldie Hawn, QUALCUNO SALVI IL NATALE: SECONDA PARTE è un’avventura per tutta la famiglia piena di azione, sentimenti, umorismo e spirito natalizio.

Il Natale di Angela (per bambini – animazione 2018)

Il Natale di Angela è tratto dal popolare libro per bambini di Frank McCourt (autore dell’autobiografia Le ceneri di Angela, che ha vinto il premio Pulitzer). È una storia divertente, commovente e intensa sul potere della famiglia e sul desiderio innocente di una bambina di assicurare a tutti di sentirsi al sicuro, protetti e amati almeno a Natale.

Natale, folle Natale (2019)

Rush Williams (Romany Malco), celebre DJ di una radio di New York, vizia i suoi quattro bambini da quando questi ultimi hanno perso la madre. Purtroppo, però, rimane disoccupato proprio mentre i ragazzi consegnano la loro lista di costosi regali natalizi. Per permettere a Rush di continuare a lavorare, la sua produttrice Roxy Richardson (Sonequa Martin-Green) e sua zia Jo (Darlene Love) decidono di aiutarlo ad acquistare un’altra stazione radiofonica, ma solo se la famiglia Williams riuscirà a ridimensionarsi velocemente accettando una vita più spartana. In questo film commovente, un padre amoroso riallaccia i rapporti con i figli e apre il suo cuore all’amore. E così tutti insieme scoprono che la vera gioia arriva non dagli oggetti, ma dalle persone intorno a sé.

Klaus – I segreti del Natale (2019)

Jesper, il peggior allievo dell’accademia postale, viene assegnato a un’isola ricoperta di ghiaccio a nord del Circolo polare artico, dove i litigiosi abitanti si parlano molto di rado e si scrivono ancora meno. Jesper sta per gettare la spugna quando trova il sostegno dell’insegnante Alva e conosce Klaus, un misterioso falegname che vive in una casetta piena di giocattoli fatti a mano. Queste improbabili amicizie riportano l’allegria sull’isola, e con essa vicini generosi, tradizioni piene di magia e calze appese con cura vicino al caminetto.