Spider-Man mamma ho perso l'aereo

È uscito nel lontano novembre 1990, Mamma ho perso l’aereo. Sembrava essere un piccolo film di Natale per famiglie, un film pieno di risate su un bambino che finisce per essere lasciato a se stesso durante il periodo di Natale e si ritrova a dover affrontare una coppia di ladri.

Nessuno se lo aspettava, ma diventò immediatamente un classico. Probabilmente, da allora, non è esistita maratona cinefila di Natale senza questo imperdibile titolo. Macaulay Culkin, l’attore di Mamma ho peso l’aereo, è diventato una delle più grandi star bambine di sempre.

Potrete anche saperlo a memoria, ma ecco dieci cose che forse non sapete su film: l’attore e il cast, tante curiosità e lo streaming del film.

Mamma ho perso l’aereo: streaming

Dove guardare Mamma ho perso l’aereo in streaming? Purtroppo, il film non si trova su Netflix, ma non disperate: lo potete trovare a noleggio e in acquisto su Rakuten tv, Chili Cinema, Google Play e iTunes.

Macaulay Culkin: l’attore protagonista

mamma ho perso l'aereo

1. Il ruolo di Kevin è stato scritto apposta per Macaulay Culkin. Lo scrittore, infatti, l’aveva visto in un film precedente e aveva deciso di scrivere la parte per lui. Ma ciò non ha fermato il regista di Mamma ho perso l’aereo: questi, che non aveva mei diretto Culkin, decise comunque di fare delle audizioni, alle quali si presentarono più di 100 attori. Ma Culkin si dimostrò all’altezza del proprio ruolo. Inolte, Macaulay non è stato l’unico Culkin a comparire in Mamma ho perso l’aereo: il suo fratello più giovane Kieran, infatti, è comparso nel film nei panni del cuginetto di Kevin che bagna il letto. È stato il debutto di Kieran, e da allora l’attore si è costruito una carriera di tutto rispetto: l’abbiamo visto in Le regole della casa del sidroIgby Goes DownScott Pilgrim vs. the World.

2. Lavorare con Macaulay Culkin a Mamma ho perso l’aereo ha insegnato una lezione importante a Chris Columbus. Dopo Mamma ho perso l’aereo, Columbus (che ha anche scritto le sceneggiature di Gremlins e dei Goonies) è diventato il principale regista di film per famiglie di Hollywood: ha diretto Mamma ho perso l’aereo 2Mrs. Doubtfire e i primi due film di Harry Potter. Ma lavorare con il giovane attore di Mamma ho perso l’aereo gli ha insegnato una lezione importante: quando si lavora con un attori bambini, bisogna anche lavorare con la loro famiglia. “Era molto giovane e abbastanza inesperto da non pensare al fatto che avrei dovuto aver a che fare anche con il loro ambiente familiare”, ha raccontato al Guardian nel 2013, “Non sapevamo molto della sua famiglia, all’inizio: abbiamo imparato qualcosa in più su di loro durante le riprese. Le storie fanno venire la pelle d’oca. Stavo lavorando con un bambino che aveva avuto una vita difficile.” Nel 1995, i genitori di Culkin, hanno cominciato un’orribile e pubblica battaglia per la fortuna del figlio.

Mamma ho perso l’aereo: cast

3. Il cast di Mamma ho perso l’aereo. L’attore principale del film, l’abbiamo detto, è Macaulay Culkin. All’uscita del film, il giovane attore aveva dieci anni. Diventò immediatamente famoso, e recità in tantissimi altri film tra cui Mamma ho perso l’aereo 2Richie Rich. Dopo i problemi con i genitori, Macaulay riuscì a portare entrambi i genitori in tribunale ed emanciparsi. Ci sono state voci e questioni di droga, nella vita dell’attore, ma anche parecchi progetti: ha scritto un’autobiografia uscita nel 2006, Junior, ed ha creato una band di nome The Pizza Underground. Di recente, è tornato a recitare, e fa parte di Changeland, un film diretto da Seth Green ora in fase di lavorazione. Marv, invece, fu interpretato da Daniel Stern, che vanta una filmografia immensa (soprattutto tra gli anni ’80 e ’90) anche se non di grande rilievo. Una piccola curiosità: l’avete visto nell’originale Frankenweenie, il cortometraggio di Tim Burton del 1984. Il più grande nome del film è sicuramente Joe Pesci, il re dei gangster movie, di C’era una volta in America, Casino e Quei bravi ragazzi, che ironicamente interpreta un ladro da quattro soldi.

4. Robert De Niro rifiutò di fare parte del cast di Mamma ho perso l’aereo. Parlando di gangster movie, sappiate che ad un altro re del genere fu offerto il ruolo di Pesci in Mamma ho perso l’aereo. Il ruolo di Harry, infatti, fu offerto sia a lui che a Jon Lovitz, che però rifiutarono di fare parte del cast. Un’altra curiosità sul personaggio: è un piccolo omaggio a Orson Welles. Harry Lime, infatti, è il nome del personaggio interpretato da Welles nel film diretto da Carol Reed Il terzo uomo.

5. Joe Pesci ha evitato Macaulay Culkin sul set di Mamma ho perso l’aereo. È c’è un motivo. L’attore ha preso sul serio anche il proprio ruolo in un film per famiglie. Per assicurarsi di avere la performance più autentica possibile da parte di Macaulay Culkin, l’attore evitò il bambino sul set, in modo tale che questi si spaventasse davvero alla vista dell’uomo. E Macaulay se lo ricorda ancora: “Nel primo Mamma ho perso l’aereo, mi appesero ad un appendiabiti, e Pesci mi disse: ‘ti mangerò tutte le dita, una per una’”. A quanto pare, durante le prove, gli morse davvero i denti: e Culkin ne porta ancora le cicatrici: una piccola cicatrice bianca sul dito.

Mamma ho perso l’aereo: altre curiosità

mamma ho perso l'aereo

6. Mamma ho perso l’aereo film è entrato nel Guinness World Record. Nel weekend di uscita al cinema, il film ha fatto incassi da record: 17.081.997 dollari, in 1202 cinema. Il film è rimasto al primo posto nelle classifiche per addirittura 12 settimane, e tra i più visti nelle sale fino al 10 giugno dell’anno successivo. Diventò il film con più incassi del 1990, e diventò un Guinness World Record in quanto commedia live-action con i maggiori incassi di sempre negli Stati Uniti.

7. Mamma ho perso l’aereo ha avuto più di un sequel. I membri originali del cast sono tornati tutti in Mamma ho perso l’aereo 2: mi sono smarrito a New York (che fu di nuovo diretto da Columbus). Il successo dell’originale, però, diede origine ad un intero franchise con quattro sequel, tre videogiochi, due giochi da tavolo, un romanzo e altro merchandise.

8. Nella vita reale, Harry e Marv non sarebbero necessariamente sopravvissuti all’attacco di Kevin. Colpi di pistola ad aria compressa in fronte e all’inguine, ferro rovente e una latta di vernice in faccia, una fiamma ossidrica in testa. I due Banditi del Rubinetto hanno sofferto parecchio a causa degli attacchi di Kevin, un piccolo bambino di otto anni. Hanno sofferto così tanto che nessuno dei due avrebbe dovuto essere, teoricamente, in grado di camminare o di restare in piedi alla fine della serata. Nel 2012, un medico di nome Ryan St. Clair ha diagnosticato quelli che sarebbero stati gli effettivi danni causati dagli attacchi di Kevin. Tra gli altri, il ferro avrebbe dovuto causare fratture, che avrebbero comportato una seria disfigurazione del viso e l’impossibilità di riparare del tutto la vista. E la fiamma? Il tessuto della pelle e delle ossa della testa di Harry avrebbero essere dovuto talmente danneggiate da richiedere un trapianto.

9. Marv doveva avere uno spin-off. Il film di Greg Beeman del 1995 Bushwhacked, nel quale Daniel Stern interpreta un uomo delle consegne in fuga dopo essere stato incastrato per omicidio, doveva inizialmente essere uno spinoff di Mamma ho perso l’aereo. La storia doveva essere questa: dopo aver rinunciato al crimine, Marv veniva incastrato per omicidio.

10. Elvis è vivo ed è una comparsa nel film. Nessun successo è un vero successo senza un pizzico di teorie complottiste. Quella di Mamma ho perso l’aereo ha a che fare con Elvis Presley, il quale (o così dicono, giusto?) morì nel 1977. Ma che comparve nel film come una comparsa nella scena nella quale la madre di Kevin è ancora alla ricerca di un volo per tornare a casa dal figlio. Dietro di lei c’è un tizio con la barba che, alcuni dicono, sia proprio Elvis. Che non solo è vivo, ma campa facendo la comparsa.

Fronti: MentalFloss