Magic in the Moonlight film

Dopo aver affontato la magia e l’illusionismo nel film Scoop, il premio Oscar Woody Allen è tornato sull’argomento con Magic in the Moonlight (qui la recensione), una commedia sentimentale del 2014. Si tratta di un titolo che appartiene a quel filone pseudo magico del cinema di Allen, che partendo da un pretesto di ciarlataneria (i poteri extrasensoriali della protagonista) raggiunge poi il suo scopo nel mettee in scena l’unica vera nota di magia che può esistere in questa vita, ovvero l’amore. Tra situazioni paradossali e dialoghi pungenti, si snoda dunque una vicenda ben più ricca e variegata di quello che si potrebbe immaginare.

 
 

Tutto ciò Allen lo colloca nel magico contesto della Costa Azzurra, sul finire degli anni Venti. Tra luci, costumi e ricostruzioni d’epoca, il regista permette ai suoi spettatori di fare un nuovo salto nel passato, proprio come già avvenuto con Midnight in Paris. Il suo umorismo si fonde a tutto ciò in modo spensierato e coinvolgente, e ciò ha portato Magic in the Moonlight ad affermarsi come un ottimo successo economico per Allen. A fronte di un budget di circa 17 milioni, il film è infatti arrivato a guadagnarne 51 a livello globale, raccogliendo anche buoni pareri critici, in particolare per l’atmosfera e le interpretazioni dei protagonisti.

Per tutti gli appassionati del regista newyorkese si tratta dunque di un titolo particolarmente gustoso, certamente non all’altezza dei grandi capolavori di Allen, ma ugualmente ricco di tutti gli elementi tipici del suo cinema. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Magic in the Moonlight: la trama del film

Protagonista del film è Stanley Crawford, un grande mago conosciuto in tutto il mondo per i suoi trucchi apparentemente impossibili. Nel corso della sua carriera, egli si è dedicato anche a smascherare molti ciarlatani della magia e proprio per un nuovo caso simile egli viene ora contattato dal suo amico Howard Burkan. Questi gli propone il caso di una giovane sensitiva, Sophie Baker, che si trova in Europa temporaneamente, ingaggiata dalla famiglia Catledge, molto vicina a Howard. Anche in questa occasione il sospetto è che la donna voglia accaparrarsi il cospicuo patrimonio del rampollo Brice, che già ha perso la testa per lei, entrando anche nelle grazie della probabile futura suocera, Grace.

Recatosi dunque in Europa, Stanley inizia a frequentare Sophie con l’obiettivo di smascherarla e dimostrare a tutti come i suoi poteri non siano altro che frutto di una recita. Quello che non sa, però, è di essere finito in una complessa trappola orchestrata dallo stesso Howard che, invidioso del successo dell’illusionista, a suo parere ingiustificato, ha deciso di trovare un modo per screditarlo davanti al grande pubblico. Le cose, però, non andranno proprio secondo i piani, perché tra il mago e la medium accadrà qualcosa di inaspettato. Più si avvicinerà alla verità, più Stanley si troverà a confrontarsi con magie ben diverse da quelle che si aspettava.

Magic in the Moonlight cast

Magic in the Moonlight: il cast del film

Ad interpretare Stanley Crawford, Allen ha chiamato il premio Oscar Colin Firth. Il suo personaggio è ispirato al mago William Ellsworth Robinson, vissuto dal 1861 al 1918 e che, come Stanley nel film, eseguiva i suoi numeri di magia con un alterego di origine asiatica di nome Chung Ling Soo. Robinson, inoltre, lavorò anche per smascherare finti sensitivi, proprio come Stanley fa nel film. Firth, dunque, fece molte ricerche su tale personalità, cercando di entrare in quella mentalità. Molto del pessimismo di cui il personaggio è intriso, inoltre, è basato sulla filosofia di Friedrich Nietzsche, citato in più occasioni nel film.

Nei panni di Sophie, la sensitiva su cui Stanley è chiamato ad indagare, vi è invece l’attrice Emma Stone. Tra i due vi è una differenza di età di ben 28 anni e ciò gli ha fatto vincere il premio come “più encomiabile differenza d’età tra amante maschile e amata” presso la Alliance of Women Film Journalists. Fanno poi parte del cast anche Simon McBurney nei panni di Howard Burbank e Hamish Linklater in quelli di Brice Catledge. Jacki Weaver è l’anziana vedova Grace, mentre Marcia Gay Harden interpreta la signora Baker. Eileen Atkins, infine, è la zia Vanessa.

Magic in the Moonlight: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Magic in the Moonlight grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di mercoledì 15 dicembre alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb