La premiata attrice Marcia Gay Harden ha forgiato una notevole mole di lavoro, rimanendo sempre fedele al suo stile camaleontico di calarsi nel personaggio. I ritratti dei personaggi della Harden sono stati descritti dai critici come feroci, strazianti, originali, allo stesso tempo puri e profani, sorprendenti, autentici e sensuali. Insomma, si parla di un’attrice tra le migliori della sua generazione, capace di reinventarsi ogni volta.

 

Ecco 10 cose che non sai di Marcia Gay Harden.

Marcia Gay Harden: i suoi film e gli show TV

1. Ha recitato in in celebri film. L’attrice ha debuttato al cinema nel 1990 con il film Crocevia della morte. Successivamente ha ottenuto ruoli di rilievo in La vedova americana (1992), Il club delle prime mogli (1996), Flubber – Un professore tra le nuvole (1997), con Robin Williams, Vi presento Joe Black (1998), con Brad Pitt, Pollock (2000), Space Cowboys (2000), di Clint Eastwood, Mystic River (2003), Mona Lisa Smile (2003), Bad New Bears – Che botte se incontri gli orsi (2005), Into the Wild – Nelle terre selvagge (2007), The Mist (2007), Whip It (2009), Un giorno questo dolore ti sarà utile (2011), Detachment (2011), Magic in the Moonlight (2014) e Qualcosa di buono (2014) e Grandma (2015). Nello stesso 2015 interpreta la madre di Christian Grey in Cinquanta sfumature di grigio, per poi riprendere il ruolo anche in Cinquanta sfumature di nero (2017) e in Cinquanta sfumature di rosso (2018). Ha poi recitato in Point Blank – Conto alla rovescia e Girl Power La rivoluzione comincia a scuola (2021).

2. Ha recitato anche per la televisione. Parallelamente alla carriera cinematografica, l’attrice ha negli anni recitato anche per alcune produzioni televisive, come i film Vendetta alla luce del giorno (1991), Improbabili amori (1998), Il coraggio di Irena Sendler (2009) e Amanda Knox (2011). Ha però avuto modo anche di recitare in importanti serie come Sinatra (1992), The Education of Max Bickford (2001-2002), Damages (2009), Royals Pains (2010), Law & Order – Unità vittime speciali (2005-2013), Tre mogli per papà (2013-2014), The Newsroom (2013-2014) e Le regole del delitto perfetto (2015), con Viola Davis. Dal 2015 al 2018 ha interpretato la dottoressa Leanne Rorish nel dramma Code Black. Più di recente ha invece recitato in The Morning Show (2019) e Pronti a tutto (2020).

3. Ha diversi progetti in lavorazione. Apparentemente instancabile, l’attrice continua a lavorare ad un ritmo particolarmente impressionante e anche per i prossimi anni ha diversi progetti in programma. Da poco ha infatti termianto le riprese del film Gigi & Nate, incentrato sul rapporto tra un uomo sopravvissuto ad un pericoloso incidente e un insolito amico animale. Un altro progetto che vedrà l’attrice tra i protagonisti è invece Confess, Fletch, rocambolesca pellicola con il Fletch del titolo chiamato a dover provare la propria innocenza  rispetto ad una serie di omicidi. A breve, invece, la Harden inizierà le riprese di una nuova serie dal titolo Uncoupled.

Marcia Gay Harden in Whip It

4. Ha recitato nel debutto alla regia di Drew Barrymore. Nel 2009 l’attrice Drew Barrymore decide di debuttare alla regia con il film Whip It, incentrato su una giovane che trova nelle competizioni di roller blade un modo per sfuggire dalla monotonia della sua piccola città. La protagonista, Bliss Cavendar, è interpretata da Elliot Page e la Harden ricopre proprio il ruolo di sua madre Brooke. In questo film, inoltre, l’attrice si è trovata a recitare anche con Eulala Scheel, ovvero la sua vera figlia, che interpreta Shania, sorella di Bliss e figlia di Brooke.

Marcia Gay Harden in Space Cowboys

5. Ha avuto un ruolo di rilievo nel film di Eastwood. Nel 2000, all’apice del suo successo, la Harden ha ottenuto il ruolo di Sara Holland nel film Space Cowboys, diretto da Clint Eastwood. La storia vede quattro anziani ex astronauti chiamati ad andare nello spazio per riparare un satellite potenzialmente pericoloso. Grazie a questo film la Harden confermò il suo periodo di successo, dimostrando una volta di più le varie sfumature del suo talento. Ancora oggi l’attrice ricorda questo come uno dei film più belli in cui ha recitato.

Marcia Gay Harden in Crocevia della morte (Miller’s Crossing)

6. Ha avuto problemi con il collega protagonista. Nel film del 1990 Crocevia della morte, la vicenda vede protagonista Tom Regan, consigliere di un boss durante l’era del Proibizionismo, il quale è impegnato a mantenere la pace tra alcune fazioni rivali di criminali. Ad interpretare tale personaggio vi è Gabriel Byrne, il quale decise di rimanere costantemente nel personaggio, sfoggiando dunque un atteggiamento distaccato, in particolare nei confronti della Harden. L’attrice, in seguito, affermerà di non aver inizialmente compreso il comportamento del collega, temendo di aver fatto qualcosa di sbagliato nei suoi confronti.

7. È stata una dei pochi attori considerati e poi confermati per il film. Come al loro solito prima di iniziare le riprese di un film, i fratelli Coen hanno stilato un lungo elenco di attori da tenere in considerazione per i personaggi principali. Tra i nomi più noti vi erano quelli di Willem Dafoe, Andy Garcia, Ian Holm, Richard Jenkins, Michael Gambon, Kevin Spacey e Dylan McDermott. Nessuno di questi ottenne però il ruolo per cui era stato pensato. Del lungo elenco composto dai Coen, solo la Harden venne poi effettivamente scelta per il ruolo di Verna, mentre John Turturro per quello di Bernie Bernbaum.

Marcia Gay Harden è su Instagram

8. Ha un account sul social network. L’attrice è presente sul social network Instagram con un profilo verificato il cui nickname è @mgh_8. Questo è seguito ad oggi da 102 mila follower e con oltre mille post, l’attrice è solita condividere momenti della propria vita al di fuori delle scene, come foto con amici, foto di luoghi visitati o di eventi a cui ha preso parte. Non mancano però anche post relativi al suo lavoro, con dietro le quinte dei set a cui partecipa o immagini promozionali dei suoi lavori attuali o futuri.

Marcia Gay Harden e gli Oscar

9. Ha vinto l’ambita statuetta. Nel corso della sua carriera l’attrice si è distinta in numerosi ruoli particolarmente memorabili e intensi, ottenendo alcuni tra i principali premi oggi presenti. In particolare, la Harden è stata candidata al premio Oscar per la prima volta nel 2001 come miglior attrice non protagonista nel film Pollock. Durante la serata di premiazione, l’attrice ha poi effettivamente vinto la statuetta, battendo attrici del calibro di Judi Dench, Kate Hudson Frances McDormand. Nel 2004, poi, l’attrice è nuovamente stata candidata nella medesima categoria del premio per il film Mystic River, senza però riportare la vittoria.

Marcia Gay Harden: età e altezza dell’attrice

10. Marcia Gay Harden è nata il 14 agosto del 1959 a La Jolla, in California, Stati Uniti. L’attrice è alta 1.64 metri.

Fonte: IMDb