Mortdecai film

Tra i tanti stravaganti personaggi interpretati negli ultimi anni dall’attore Johnny Depp vi è anche quello di Charlie Mortdecai, truffatore specializzato nel mercato delle opere d’arte. Questi è il protagonista della commedia del 2015 Mortdecai, diretta da David Koepp, che aveva già lavorato in passato con Depp per il film Secret Window. Il film è l’adattamento di Don’t Point that Thing at Me, primo di una serie di romanzi dedicati al personaggio scritti da Kyril Bonfiglioli, e pubblicati tra il 1972 e il 1985.

 
 

Composta da quattro libri, la serie ebbe un grande successo in Inghilterra, dove si affermò per il suo black humor e la pungente satira. Questi non mancano però anche di fornire al lettore un intricato crimine da dover risolvere, rendendo la lettura appassionante e divertente allo stesso tempo. Con l’acquisizione dei diritti, la Lionsgate diede il via libera alla realizzazione di quello che avrebbe potuto essere l’inizio di una serie cinematografica.

Sfortunatamente, il film ottenne recensioni prevalentemente negative, dove si criticava la forzatura delle situazioni comiche e l’eccessiva assurdità del tutto. Mortdecai si rivelò un cocente flop anche di box office. Guadagnò infatti appena 47.3 milioni di dollari in tutto il mondo, a fronte di un budget di 60 milioni. L’insuccesso portò dunque lo studios a non mettere in cantiere altri film dedicati al personaggio, che sembra destinato ad avere successo solo su carta.

Mortdecai: la trama e il cast del film

Protagonista assoluto è l’eccentrico e carismatico mercante d’arte Charlie Mortdecai. Questi ha costruito una notevole fama grazie alle opere d’arte di dubbia provenienza che rivende ai personaggi più improbabili. A causa di un enorme debito col fisco inglese, però, il mercante viene costretto dall’MI5 ad indagare sulla morte di una restauratrice di quadri e sulla sparizione di un prezioso dipinto di Goya. La missione si rivela più pericolosa del previsto nel momento in cui si scopre che il dipinto nasconde sul suo retro i codici segreti di un conto corrente in cui è depositato l’oro dei Nazisti. Tale tesoro è infatti ambito da molti criminali in giro per il mondo, i quali sono disposti a tutto pur di rintracciarlo.

A ricoprire il ruolo del brillante protagonista è il tre volte nominato all’Oscar Johnny Depp. Questi si dichiarò da subito molto interessato nei confronti del ruolo, apprezzando la sua natura comica e controversa. Per prepararsi al ruolo, il celebre trasformista decise di sfoggiare un look inedito, caratterizzato in primis dai particolarissimi baffi, elemento distintivo del personaggio. Decise inoltre di ispirarsi ai più celebri comici dell’intrattenimento britannico, tra cui Peter Sellers e Terry-Thomas. Per Depp, infine, la vera sfida è stata quella di rendere un personaggio narcisista e truffatore come questo in qualcuno verso cui si può provare simpatia. La sua interpretazione non è però stata particolarmente apprezzata, e gli ha fatto ottenere una nomination come peggior attore protagonista ai temuti Razzie Awards.

Mortdecai vanta poi una serie di celebri nomi di Hollywood, tra cui la premio Oscar Gwyneth Paltrow, nel ruolo di Johanna Mortdecai, misteriosa moglie del protagonista. Tale personaggio era stato inizialmente pensato per l’attrice Carice van Houten, celebre per il ruolo di Melisandre in Il Trono di Spade, ma alla fine i produttori scelsero la Paltrow. Anche l’interpretazione di questa non è stata particolarmente gradita, e a sua volta ha ricevuto una nomination ai Razzie Awards. Sono poi presenti Ewan McGregor, nei panni dell’ispettore Martland, Paul Bettany, in quelli di Jock Strapp, e Jeff Goldblum e Olivia Munn, che ricoprono i ruoli di Milton e Georgina Krampf.

https://www.youtube.com/watch?v=8S51X0RC2S8

Mortdecai: le differenze tra il libro e il film

Come sempre accade, nel realizzare la trasposizione cinematografica del primo libro della cosiddetta Trilogia di Mortdecai, si sono operati una serie di cambiamenti necessari alla resa per il grande schermo. Bisogna innanzitutto sottolineare che si tratta della prima volta in cui il regista e sceneggiatore Koepp non dirige un film da lui anche scritto. La sceneggiatura è infatti stata affidata ad Eric Aronson, il quale ha trasposto nei 107 minuti del film il romanzo di circa 200 pagine. Per riuscire in ciò, molto della trama di quest’ultimo è stato semplificato. Il romanzo di Bonfiglioli, infatti, presenta una serie di intrighi e forze internazionali che contribuiscono al rendere più complesso il caso affidato a Mortdecai.

Molti episodi a riguardo nel film non avvengono, rendendo la narrazione più semplice da fruire e più in linea con il tono comico pensato per la pellicola. Ad essere stata modificata è anche la caratterizzazione di alcuni dei personaggi. Mortdecai, in primis, è nel libro descritto come un uomo piuttosto obeso. Nel film, invece, è raffigurato da un Depp in forma smagliante. Allo stesso modo, il personaggio dell’ispettore Martland acquisisce un maggior fascino, ed è per lui aggiunta anche l’infatuazione per il personaggio di Johanna. Cosa che nel libro, invece, non è presente. Questa, infatti, nelle pagine di Bonfiglioli non è la moglie del protagonista, bensì di Milton Krampf.

Tolto ciò, la sceneggiatura del film segue abbastanza fedelmente gli eventi generali del romanzo, come anche il tono della sua scrittura. Benché ambientato ai giorni nostri, infatti, il film conserva molte delle battute, delle espressioni e dei dialoghi presenti nel libro. Queste hanno però una connotazione da Inghilterra degli anni Settanta. Ciò rende ancor più strambo il personaggio principale nel suo modo di esprimersi. Ricercando una vena particolarmente comica, però, il film ha tuttavia tralasciato molto del tono thriller presente nel romanzo, e che contribuì alla fortuna di questo.

Mortdecai: il trailer e dove vedere il film in Streaming

Per gli appassionati del film, o per chi desidera vederlo per la prima volta, sarà possibile fruirne grazie alla sua presenza nel catalogo di alcune delle principali piattaforme streaming oggi disponibili. Mortdecai è infatti presente su Chili Cinema, Rakuten TV, RaiPlay, Amazon Prime Video e Apple iTunes. In base alla piattaforma scelta, sarà possibile noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale al catalogo. In questo modo sarà poi possibile fruire del titolo in tutta comodità e al meglio della qualità video.

Fonte: IMDb