The Bourne Ultimatum film

Con l’arrivo al cinema nel 2002 di The Bourne Identity un nuovo agente segreto si impose nei cuori degli spettatori. Si tratta di Jason Bourne, ex membro della CIA che si risveglia improvvisamente senza ricordare nulla del proprio passato. Tutto ciò che sa è che qualcuno gli sta dando la caccia, e prima di scoprire cosa gli è accaduto dovrà prima riuscire a salvarsi la pelle. Dopo The Bourne Supremacy, nel 2007 è poi arrivato in sala il capitolo conclusivo della trilogia: The Bourne Ultimatum – Il ritorno dello sciacallo, diretto da Paul Greengrass e scritto da Tony Gilroy e Scott Z. Burns. La storia si basa anche in questo caso sui romanzi di spionaggio scritti da Robert Ludlum tra il 1980 e il 1990.

 

The Bourne Ultimatum è infatti basato sul libro del 1990 Il ritorno dello sciacallo, terzo titolo della fortunata trilogia dedicata al personaggio. Ancora una volta il regista Greengrass infonde alla saga il suo personale stile registico, fatto di inquadrature, sporche, concitate, realizzate con camera a mano e unite da un montaggio frenetico. Ciò non solo non distrae dal vero cuore del film, ovvero la continua ricerca del protagonista di scoprire quanto ancora rimasto un mistero del suo passato, ma permette anzi di far provare concretamente allo spettatore tutto il dinamismo e l’adrenalina presenti nella storia.

Al momento dell’arrivo in sala, il film si affermò da subito come un grande successo. A fronte di un budget di circa 110 milioni di dollari, il film riuscì infatti a guadagnarne ben 444 in tutto il mondo. Ciò portò The Bourne Ultimatum a diventare il più redditizio film della saga, con un incasso quasi il doppio dei precedenti capitoli. Ancora una volta, molto del successo è dato ancora una volta dal cast di attori che lo compone. Diverse sono le curiosità legate proprio al coinvolgimento di questi, e proseguendo nella lettura sarà possibile scoprire le principali e le più affascinanti. Si vedrà infine anche dove è possibile ritrovare in streaming il film.

The Bourne Ultimatum: la trama del film

Dopo essere sfuggito ai suoi inseguitori nel precedente film, l’ex agente Jason Bourne è ora diretto a Londra, dove intende scoprire gli ultimi tasselli del puzzle del suo passato. Nella capitale inglese egli ha modo di incontrare il giornalista Simon Ross, il quale possiede preziose informazioni sull’organizzazione Treadstone e su un uomo che può aiutare Bourne nella sua ricerca. Prima che il loro incontro possa concludersi, Ross viene però assassinato da uno spietato sicario, il quale costringe Jason ad una nuova fuga. Egli si dirige allora a Madrid, dove aiutato da Nicky Parson inizia a la sua ricerca di Neal Daniels, il supervisore del suo addestramento alla CIA, l’unico uomo che sembra possedere i segreti del suo passato e di quanto gli sta accadendo.

Gli spostamenti di Bourne attirano però ovviamente le attenzioni dei servizi segreti. Sotto la persona di Noah Vosen, questi indirizzano sulle tracce dell’ex agente il letale sicario già assassino di Ross. Per Jason ha così inizio una nuova corsa contro il tempo, durante la quale dovrà sfuggire agli attacchi dei suoi nemici e scoprire quanto più possibile sulla sua vera identità. La CIA cercherà di fargli terra bruciata intorno, ma Bourne è ora deciso a chiudere i conti. Dopo essere stato a Madrid si dirige ora a New York, dove è intenzionato ad incontrare personalmente i capi dei servizi segreti che lo vogliono morto. Prima di poter riuscire in ciò, però, egli dovrà liberarsi del pericoloso sicario che lo insegue da ormai molto tempo.

The Bourne Ultimatum cast

The Bourne Ultimatum: il cast del film

Un ruolo come quello di Jason Bourne è sempre molto ambito, ecco perché il regista si è trovato a svolgere numerosi provini, tenendo in considerazione anche nomi come Brad Pitt, Russell Crowe e Sylvester Stallone. La scelta ricadde però su Matt Damon. Affermatosi grazie ai film Will Hunting – Genio ribelle e Salvate il soldato Ryan, questi non aveva mai interpretato un ruolo d’azione, ma convinse da subito Liman e i produttori circa le sue capacità a riguardo. Per poter meglio interpretare il personaggio, Damon decise di addestrarsi nell’uso delle armi, nel pugilato e nelle arti marziali. Un duro allenamento fisico gli ha infine permesso di eseguire in prima persona una notevole quantità di scene d’azione, come i combattimenti a mani nude, senza il bisogno di ricorrere a controfigure.

Accanto a lui si ritrovano altri noti attori di provenienza internazionale. L’attrice Julia Stiles compare nuovamente con il personaggio di Nicky Parsons, che rispetto ai precedenti film diventa ora una delle protagoniste della storia. La candidata all’Oscar Joan Allen interpreta per la seconda volta il ruolo della vicedirettrice della CIA Pamela Landy, mentre Édgar Ramirez, divenuto celebre per la serie American Crime Story, è l’assassino Paz. David Strathairn, noto per il film Good Night, and Good Luck, è l’interprete di Noah Vose, nuovo capo dell’organizzazione Treadstone. Scott Glenn, invece, è Ezra Kramer, direttore della CIA. Nel film è poi presente il grande attore Albert Finney nei panni del dottor Albert Hirsch, psicologo che si rivelerà fondamentale nella storia. Vi è infine un breve cameo dell’attore Daniel Brühl nei panni di Martin, fratello della defunta compagna di Bourne.

The Bourne Ultimatum: i sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Affermatosi come il maggior successo di critica e pubblico dell’intera saga, il film trovò poi ulteriore proseguimento al cinema con nuovi film basati sui personaggi dei romanzi di Ludlum. Nel 2012, infatti, è stato portato al cinema il film The Bourne Legacy, spin-off incentrato sul personaggio di Aaron Cross interpretato da Jeremy Renner. Il non particolare successo di questo, però, spinse i produttori ad un ritorno al personaggio di Bourne. Questi è infatti nuovamente protagonista con Jason Bourne, uscito in sala nel 2016 e diretto sequel del terzo film della saga. Ad interpretarlo vi è naturalmente Damon, ormai unico volto possibile per il personaggio.

Prima di vedere tali sequel, gli appassionati del secondo film possono fruirne grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. The Bourne Ultimatum è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Google Play, Tim Vision, Amazon Prime Video e Netflix. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film verrà inoltre trasmesso in televisione sabato 21 novembre alle ore 21:20 sul canale Rete 4.

Fonte: IMDb