12 Anni Schiavo

Dopo la polemica scatenata dal rilascio dei primi poster italiani per 12 anni schiavo ( twelve years a Slave) di Steve McQueen, la Lionsgate ha fatto finalmente sentire la sua voce ordinando la rimozione del materiale promozionale, colpevole di aver messo in primo piano i volti dei bianchi Brad Pitt e Michael Fassfender lasciando in disparte Chiwetel Ejiofor, attore di colore e vero protagonista del film nel ruolo dello schiavo Solomon Northup

 

I poster, realizzati con la collaborazione della società di Marketing Fanatical About Cinema, sono stati a più riprese accusati di farsi portatori di un razzismo ingiustificabile, anche se dati i forti nomi presenti nel cast è assai più probabile che si tratti di una strategia di Marketing “Hollywoodiano” piuttosto maldestra e infelice; nessuna dichiarazione è stata rilasciata dalla BIM che distribuirà in film in Italia.

A creare scandalo non è stata inoltre tanto la scelta di realizzare un character poster tanto imponente per Michael Fassbender ( che fra tutti i padroni del protagonista Solomon sarà quello con maggiore spazio nell’economia della storia) quanto per Brad Pitt, che pur essendo fra i produttori della pellicola avrà un minutaggio davvero ridotto, cosa che confermerebbe l’intenzione non nuova per prodotti poco noti al pubblico italiano di vendere il film facendo leva sulla presenza anche minimale della celebrità di turno.

Potete vedere il poster incriminato e quello realizzato per il mercato statunitense qui sotto:

bradpitt 12 years a slave poster 12 years a slave american poster

fonte: Variety

12 Anni Schiavo è tratto dall’incredibile storia vera di un uomo e della sua battaglia per la sopravvivenza e la libertà. Stati Uniti. Negli anni che hanno preceduto la guerra civile americana, Solomon Northup (Chiwetel Ejiofor), un nero nato libero nel nord dello stato di New York, viene rapito e venduto come schiavo. Misurandosi tutti i giorni con la più feroce crudeltà (impersonificata dal perfido mercante di schiavi interpretato da Michael Fassbender) ma anche con gesti di inaspettata gentilezza, Solomon si sforza di sopravvivere senza perdere la sua dignità. Nel dodicesimo anno della sua odissea, l’incontro con un abolizionista canadese (Brad Pitt) cambierà per sempre la sua vita.

La pellicola porta al cinema l’autobiografia, datata al 1853, di Solomon Northrup (Chiwetel Ejiofor) un nero libero dello stato di New York, che venne rapito e venduto come schiavo. Di fronte a crudeltà (personificata dal terribile schiavista, interpretato da Michael Fassbender), così come a gentilezze inaspettate, Salomon lotta non solo per rimanere in vita, ma per conservare la sua dignità. Nel dodicesimo anno della sua indimenticabile odissea, un fortuito incontro con un abolizionista canadese (Brad Pitt), cambierà per sempre la sua vita.

12 Anni Schiavo è diretto da Steve McQueen e basato su una sceneggiatura di McQueen e John Ridley, e vede nel cast Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Brad Pitt, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Sarah Paulson, Paul Giamatti e Lupita Nyong’o.

 
Articolo precedenteCapitan Harlock: contest UserFarm
Articolo successivoA proposito di Davis trailer e poster italiani
Nata a Palermo nel 1986 , a 13 anni scrive la sua prima recensione per il cineforum di classe su "tempi moderni": da quel giorno è sempre stata affetta da cinefilia inguaribile . Divora soprattutto film in costume e period drama ma può amare incondizionatamente una pellicola qualunque sia il genere . Studentessa di giurisprudenza , sogna una tesi su “ il verdetto “ di Sidney Lumet e si divide quotidianamente fra il mondo giuridico e quello cinematografico , al quale dedica pensieri e parole nel suo blog personale (http://firstimpressions86.blogspot.com/); dopo alcune collaborazioni e una pubblicazione su “ciak” con una recensione sul mitico “inception” , inizia la sua collaborazione con Cinefilos e guarda con fiducia a un futuro tutto da scrivere .