Elizabeth Olsen è tornata a parlare di WandaVision, la serie di Disney + che la vedrà protagonista nei panni di Wanda Maximoff insieme a Paul Bettany e che esplorerà scenari mai visti prima nel MCU, in un’intervista con BUILD series (mentre promuoveva la seconda stagione di Sorry for your loss, ora disponibile su Facebook Watch), spiegando cosa possiamo aspettarci e qual è stata l’idea di partenza del progetto:

 

Al Comic-Con abbiamo stuzzicato Kevin Feige per farci dire qualcosa sullo show, e lui ci ha risposto che il pubblico avrebbe scoperto chi è Scarlet Witch e perché si chiama così nei fumetti. Un attimo dopo ero sul palco dicendo la stessa cosa davanti a 8000 persone, leggermente intimidita, e la sala è esplosa!

Sono molto contenta, soprattutto per i fan, perché se sanno qualcosa sulla Scarlet Witch nei fumetti, penso che questo show li renderà davvero entusiasti” continua la Olsen, “Questa serie esplorerà il motivo per cui è conosciuta come Scarlet Witch e che tipo di confronto esiste con Wanda. Ci siamo sempre riferiti a lei come Wanda nei nostri film, quindi è un’opportunità incredibile“.

In un’altra intervista invece, l’attrice ha toccato l’argomento A-Force e la possiiblità di vedere in futuro un film interamente dedicato alle supereroine dell’universo Marvel (in qualche modo anticipata dalla scena di Avengers: Endgame):

Penso che le persone adorino davvero questi personaggi. E credo che tutti gli uomini nei film Marvel abbiano svolto un lavoro brillante soddisfacendo molti desideri che il nostro pubblico aveva, perché sono divertenti e talentuosi. Le donne sono così, e dare loro più tempo sullo schermo, penso, avrebbe un impatto enorme, perché i fumetti non sono solo roba per ragazzi che vogliono guardare altri ragazzi al cinema“.

Leggi anche – WandaVision: 5 possibili trame per la serie di Disney +

Per quanto riguarda WandaVision, il regista Matt Shakman ha anticipato che “Sarà una sitcom classica con la grandezza e l’epica tipiche della Marvel“, confermando le voci sul tono specifico dello show e l’ambientazione.

Non possiamo dire molto e in questo momento è praticamente tutto bloccato, ma sarà interessante esplorare la strana dinamica del rapporto tra l’eroina e l’androide. Visione non è umano ma forse è più umano di chiunque altro. Ha sempre cose sagge da dire e vede il mondo per quello che è, mentre Wanda è influenzata dai numerosi traumi subiti come la perdita di suo fratello e il fatto di essere un’orfana.” aveva raccontato il regista a variety. “Penso che tutto il team si stia concentrando su questa unione, frutto di un amore bizzarro, ma assolutamente giusto“.

La produzione dovrebbe partire il 4 novembre – e non a settembre – nei Pinewood Studios di Atlanta, la “casa” di quasi tutti i cinecomic Marvel. Nel report viene nominato anche il titolo di lavorazione dello show, “Big Red“.

Fonte: BuzzFeed, BUILD