todd-phillips-joker

La notizia diramata nelle ultime ore da diverse testate americane di spicco come Deadline, Hollywood Reporter e Variety sembrava aver confermato l’avvio dello sviluppo di un sequel di Joker al quale avrebbe lavorato Todd Phillips, il regista del film campione di incassi, in trattative insieme all’interprete principale Joaquin Phoenix.

 

A questa indiscrezione si è aggiunta quella secondo cui Phillips, in seno alla Warner Bros., avrebbe firmato per un altro progetto senza titolo legato all’universo dei fumetti DC, opzionando i diritti di un personaggio che sarebbe diventato protagonista di una origin story simile a quella del clown principe del crimine (almeno per tono e stile).

Ora però è lo stesso regista a “smentire”, senza però escludere la possibilità, tutto ciò durante un Q&A, spiegando che non c’è ancora nessun accordo ufficiale tra lo studio e i diretti interessati:

Se devo essere onesto, quello che è stato scritto nasce un po’ dal nulla. Anzi, fa riferimento a un incontro che non c’è mai stato. Anticipa qualcosa, nella migliore delle ipotesi. Ovviamente si è parlato di sequel perché quando un film costato 60 milioni ne incassa un miliardo è scontato pensarci, ma non c’è stata alcuna seria discussione in merito. Non c’é nessun accordo con Joaquin e non c’è neanche un accordo con me e lo sceneggiatore. Non so da dove sia uscito fuori tutto ciò. Ed è una notizia difficile da smentire quando non hai Twitter e non sei troppo esposto. Non puoi fare altro che pensare “Ok, sarà una storia vecchia fra 24 ore”.

Le parole di Phillips lasciano intendere che la firma di un accordo non c’è stata ancora, ma che potrebbe arrivare a momenti. Magari lo studio, e le figure coinvolte, stanno aspettando il momento giusto per annunciare l’ufficialità?

Joker: Todd Phillips disposto al sequel, ma ad una condizione

Joker diretto da Todd Phillips vede nel cast Joaquin PhoenixZazie BeetzFrances ConroyBrett CullenDante Pereira-OlsonDouglas Hodge e Josh Pais ed è arrivato nelle sale il 4 ottobre 2019. Contrariamente alle altre apparizioni del personaggio nei Batman di Tim Burton, nella trilogia del Cavaliero Oscuro di Christopher Nolan e in Suicide Squad, il film è ambientato negli anni Ottanta e racconta l’evoluzione di un uomo ordinario e la sua trasformazione nel criminale che tutti conosciamo.

Da sempre solo in mezzo alla folla, Arthur Fleck (Joaquin Phoenix) desidera ardentemente che la luce risplenda su di lui. Cercando di cimentarsi come comico di cabaret, scopre che lo zimbello sembra invece essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia, crudeltà e, in definitiva, tradimento, Arthur prenderà una decisione sbagliata dopo l’altra, provocando una reazione a catena di eventi.

Joker: rivelato il destino di Sophie in una scena tagliata

Fonte: The Playlist