Quentin Tarantino Star Trek

L’amore di Quentin Tarantino per Stark Trek non è mai stato nascosto e in un’intervista con Deadline a proposito dell’ultimo film C’era una volta a Hollywood il regista ha finalmente spiegato cosa lo spinge a preferire questa saga rispetto ad un altro franchise sci-fi di successo come Star Wars.

I fan della fantascienza si sono sempre divisi  tra due saghe distinte: Star Wars e Star Trek, e la passione per l’una o l’altra spesso è dipesa dalla generazione in cui si è cresciuti; se se la maggior parte dei ragazzi degli anni ’80 ha scelto di schierarsi con i film di George Lucas, il “giovane” Tarantino ha trascorso la sua infanzia guardando la serie televisiva di Star Trek degli anni ’60.

Sono un grande fan della serie Star Trek. Mi piace molto, ma il mio collegamento diretto a quello show è William Shatner. Lo amo in Star Trek e adoro la sua interpretazione di James T. Kirk. Questa è la mia connessione con la saga, il mio cordone ombelicale, ed è per questo che mi piace Star Trek più di Star Wars, sostanzialmente perché William Shatner non è in Star Wars. La ritengo una delle più grandi interpretazioni della storia della televisione“.

Di recente, sempre in un’intervista, Tarantino non aveva escluso la possibilità di lasciare definitivamente il cinema con un progetto diverso da C’era una volta a Hollywood, nello specifico lo Star Trek già scritto e proposto a J.J. Abrams e alla Bad Robot.

Credo di avere una scappatoia, se l’idea fosse quella di ricorrere ad una scappatoia. Posso fare Star Trek…ma vorrei finire girando un film originale. L’idea di arrivare a dieci film non è affatto una scappatoia, e in realtà credo che se dovessi fare Star Trek, dovrei impegnarmi a farlo. Sarebbe il mio ultimo film…Non so se lo farò, ma potrebbe succedere.

Sarà davvero così e il regista chiuderà la carriera omaggiando la sua saga del cuore?

Leggi anche – Star Trek sarà l’ultimo film di Quentin Tarantino?

CORRELATI:

Vi ricordiamo che C’era una volta a Hollywood è atteso nelle nostre sale in autunno.

Di seguito la prima sinossi:

La storia si svolge a Los Angeles nel 1969, al culmine di quella che viene chiamata “hippy” Hollywood. I due protagonisti sono Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star di una serie televisiva western, e lo stunt di lunga data Cliff Booth (Brad Pitt). Entrambi stanno lottando per farcela in una Hollywood che non riconoscono più. Ma Rick ha un vicino di casa molto famoso…Sharon Tate.

Nel cast anche Damian LewisDakota FanningNicholas Hammond, Emile HirschLuke PerryClifton Collins Jr.Keith JeffersonTimothy Olyphant, Tim Roth, Kurt Russell Michael MadsenRumer Willis, Dreama WalkerCosta Ronin, Margaret Qualley, Madisen Beaty Victoria Pedretti. Infine Damon Herriman sarà Charles Manson.

Ho lavorato alla sceneggiatura per cinque anni, e vissuto nella contea di Los Angeles per gran parte della mia vita, anche nel 1969, e all’epoca avevo sette anni“, ha dichiarato Tarantino. “Sono davvero felice di poter raccontare la storia di una città e di una Hollywood che non esistono più, e non potrei essere più entusiasta dei miei due attori protagonisti.

Fonte: Deadline