star trek

Simon Pegg ha apertamente criticato la Paramount per come ha gestito la recente trilogia di Star Trek. Il classico franchise di fantascienza sta attualmente godendo di una nuova prosperità grazie alla fruizione in streaming e alle serie Star Trek: Discovery (Netflix) e Star Trek: Picard (Prime Video). Tuttavia, sul versante cinematografico le cose appaiono decisamente più complicate. In effetti, non abbiamo più visto un nuovo film della saga dall’uscita nelle sale di Star Trek: Beyond diretto da Justin Lin, arrivato al cinema nel 2016, giusto in tempo per celebrare il 50esimo anniversario del franchise.

 

Intervistato da Total Film, Pegg ha sottolineato quanto i recenti film di Star Trek sotto l’egida della Paramount non siano stati abbastanza redditizi, dichiarando: “Il fatto è che i film di Star Trek non fanno i soldi della Marvel. Guadagnano forse 500 milioni di dollari al massimo, e per realizzarne uno ora, sulla scala che si sono prefissati (200 milioni di dollari), devi guadagnare tre volte tanto per ottenere un profitto”. L’attore sostiene che la Paramount ha commesso un errore usando il 50esimo anniversario del franchise per promuovere Beyond: questo, aggiunto ad altri fattori, rende improbabile – dal punto di vista dell’attore – che un quarto film della saga reboot veda ufficialmente la luce. 

“Non hanno approfittato del 50° anniversario”, ha spiegato Simon Pegg. “Il regime all’epoca ha commesso un errore sulla promozione del film. E abbiamo perso slancio. Penso che la perdita di Anton Yelchin sia stata un duro colpo per la nostra piccola famiglia, e il nostro entusiasmo nel fare un altro film potrebbe essere stato colpito da quell’avvenimento. Quindi, non lo so.”

LEGGI ANCHE – Star Trek: per Simon Pegg c’è ancora speranza per il film di Quentin Tarantino

Pegg non sembra dunque nutrire alte speranze nei confronti del futuro della saga. Ciononostante, di recente la Paramount ha annunciato ufficialmente un nuovo film affidato a Noah Hawley, creatore delle serie Fargo e Legion. A proposito del progetto, Hawley aveva dichiarato: “Siamo ancora agli inizi. Si tratta di intraprendere una nuova direzione, ma è ancora tutto in fase di sviluppo, soprattutto per quanto riguarda quali attori e personaggi saranno coinvolti e quali no. Non penso al mio film come ad un quarto capitolo di Star Trek… sarebbe riduttivo. Piuttosto, è un nuovo inizio.”

CORRELATE: