tessa thompson

Le prime fasi dell’Universo Cinematografico Marvel sono state prese di mira per non aver abbracciato a sufficienza il concetto di “diversità”. Eppure, sembra che le cose siano destinate a cambiare, con Gli Eterni che introdurrà ufficialmente il primo supereroe apertamente gay e con Shang-Chi che ha coinvolto sia davanti che dietro la macchina da presa maestranze asiatiche.

 

In una recente intervista con Variety, Tessa Thompson, interprete di Valchiria nel MCU, ha parlato del futuro della rappresentazione di genere nel MCU, con particolare riferimento al suo personaggio, dal momento che nell’atteso Thor: Love and Thunder, Valchiria verrà presentata come una donna apertamente gay che andrà alla ricerca della sua Regina (dal momento che il personaggio prenderà il posto del Dio del Tuono come nuovo Re di Asgard).

“Penso che nella prossima fase dell’Universo Cinematografico Marvel parleremo molto di cosa significa la rappresentazione in quei contesti”, ha spiegato l’attrice. “La verità è che questi film hanno una visibilità globale davvero vasta, e se puoi rappresentare persone di colore, persone con una disabilità, persone appartenenti alla comunità LGBTQ+, allora significa fare qualcosa di veramente importante.”

Tessa Thompson sulla diversità nel MCU: “Sono le nostre differenze a renderci speciali.”

“Ci sono milioni, milioni di persone che vanno al cinema, in particolare giovani. Penso che se possiamo mostrare loro qualcosa che gli somiglia, allora si sentiranno importanti e valorizzati. È proprio quello che avviene all’interno delle storie di questi fumetti, è proprio ciò che raccontano. Sono le nostre differenze a renderci speciali”, ha aggiunto l’attrice.

Parlando nello specifico della rappresentazione del suo personaggio, la Thompson ha dichiarato: “Sono davvero entusiasta del fatto che potremo continuare a infrangere delle barriere su questo fronte, soprattutto di poterlo fare con Valchiaria, perché ci sono tantissimi personaggi queer fichissimi nei fumetti e dovrebbero avere posto sullo schermo.”

Thor: Love and Thunder è il titolo ufficiale del quarto capitolo sulle avventure del Dio del Tuono nel MCU, ma ad impugnare il Mjolnir stavolta sarà Jane Foster, interpretata di nuovo da Natalie Portman, come confermato sabato durante il panel dei Marvel Studios al Comic-Con.

Taika Waititi tornerà alla regia di un film dei Marvel Studios dopo Thor: Ragnarok, così come Chris Hemsworth e Tessa Thompson riprenderanno i rispettivi ruoli di Thor e Valchiria dopo l’ultima apparizione in Avengers: Endgame. L’ispirazione del progetto arriva dal fumetto “The Mighty Thor”, descritto da Waititi come “la perfetta combinazione di emozioni, amore, tuono e storie appassionanti con la prima Thor femmina dell’universo“. L’uscita nelle sale è fissata invece al 11 febbraio 2022.