Ant-Man and the Wasp

A quanto pare, Paul Rudd e Evangeline Lilly stavamo per lasciare il cast di Ant-Man dopo l’uscita di scena di Edgar Wright, il regista di Baby Driver e Ultima notte a Soho che inizialmente era stato incaricato di dirigere il film.

 
 

Nel libro di recente pubblicazione “The Story of Marvel Studios: The Making of the Marvel Cinematic Universe”, gli autori Tara Bennett e Paul Terry rivelano che Rudd e Lilly avevano entrambi riconsiderato i rispettivi ruoli dopo aver appresso che Wright non era più legato al progetto. Pare che entrambi gli attori fossero preoccupati per l’impatto che il cambio di regista avrebbe avuto sul film. Nel libro sono presenti delle dichiarazioni fatte dai diretti interessanti (via Screen Rant), che vi riportiamo di seguito.

Paul Rudd: “Quando l’ho scoperto mi trovavo a New York e stavo facendo la spesa. Il mio manager mi ha chiamato e mi ha detto: ‘Ho delle brutte notizie’. Ho capito subito a cosa si riferisse. Poi ha chiamato anche Edgar e sono rimasto nel parcheggio di un A&P per circa un’ora e mezza a parlare con Kevin Feige. Ricordo di avergli detto: ‘Cosa farai adesso? Dobbiamo cercare di far cambiare idea a Edgar’. Ero davvero preoccupato e nervoso.”

Evangeline Lilly: “All’inizio pensavo che fosse un’ingiustizia che i pezzi grossi stessero mandando via una persona che aveva lavorato per otto lunghi anni ad un progetto del genere. Ero felice di non aver ancora firmato nessun contratto. Ero pronta ad andarmene insieme a lui. Ma poi ho riletto e analizzato la sceneggiatura, e mi sono ritrovata a pensare che forse non dovevo saltare a conclusioni troppo affrettate. Forse, se Edgar e la Marvel avevano deciso di separarsi, c’era una buona ragione.”

Ant-Man: il film di Edgar Wright troppo “a sé stante” per far parte di un universo condiviso

Sempre nel llibro, Brad Winderbaum, un dirigente del settore produzione e sviluppo dei Marvel Studios, spiega che l’Ant-Man di Edgar Wright era stato concepito per essere realizzato nel 2006, il che non avrebbe permesso al regista di lavorare al film su Scott Pilgrim. L’intera struttura del MCU sarebbe diversa, poiché il personaggio di Ant-Man avrebbe fatto parte della Fase 1 e, di conseguenza, del primo film dedicato agli Avengers.

La preoccupazione era che l’Ant-Man di Wright fosse un film troppo “a sé stante” per entrare a far parte di  un universo condiviso. Winderbaum ha spiegato: “C’è un universo al di fuori di un singolo film che non può essere ignorato… Dal canto suo, Edgar ha davvero cercato di far funzionare le cose. Semplicemente, non erano compatibili.”