Avengers: Endgame, il cinecomic campione d’incassi di Anthony e Joe Russo, viene ricordato soprattutto per le innumerevoli scene iconiche presenti al suo interno. Tuttavia, quella che i fan ricordano sempre con maggiore entusiasmo è sicuramente il ritorno di tutti gli eroi che erano scomparsi in seguito allo Snap.

Ora veniamo a conoscenza del fatto che l’iconica scena scena dei portali, in origine, doveva avere un tema musicale completamente diverso. Si tratta di una sequenza commovente ed emozionante, il cui impatto è reso ancora più forte grazie alle musiche di Alan Silvestri. Come spiegato dal celebre compositore in occasione durante il podcast di Empire, però, all’inizio l’accompagnamento musicale di quella scena era molto diverso.

“Avevamo tutte le versioni che avevo preparato per l’orchestra, c’erano questi corni francesi che suonavano e poi c’erano anche i cori. Poi c’era ancora un’altra versione… era un assolo di tromba e sembrava che la scena stesse andando in una direzione totalmente opposta. Abbiamo questa straordinaria rivelazione dalla nebbia della speranza… e poi i Wakandiani che arrivano per salvare la situazione. assolo di tromba.”

Poi ha aggiunto: “Alla fine la scena dei portali è una sorta di crescendo… che sale sempre di più, con diversi cambiamenti a livello di registro, fino a che non si arriva a quando Cap pronuncia ‘Avengers Uniti!’… c’è una chiara progressione, che quel momento raggiunge da solo.”

Avengers: Endgame è arrivato nelle nostre sale il 24 aprile 2019, diventando il maggior incasso nella storia del cinema. Nel cast del film – tra gli altri – figurano Robert Downey Jr.Chris EvansMark RuffaloChris Hemsworth e Scarlett Johansson. Dopo gli eventi devastanti di Avengers: Infinity War, l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, i Vendicatori dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni del villain e ripristinare l’ordine nell’universo una volta per tutte, indipendentemente dalle conseguenze che potrebbero esserci.