È ormai chiaro che Doctor Strange in the Multiverse of Madness ci porterà alla scoperta di luoghi assolutamente folli, soprattutto in vista della quantità di personaggi che potrebbero fare la loro apparizione nel film attraverso dei brevi cameo.

Con lo Stregone Supremo e Scarlet Witch pronti a viaggiare attraverso il Multiverso, potremmo definire quasi una certezza il fatto che nel sequel ci saranno diversi volti noti del passato (o magari svolte narrative inattese per quanto riguarda alcuni veterani del MCU). Tuttavia, una nuova speculazione potrebbe aver fatto luce su come il sequel si collegherà alla serie Loki.

Alla fine della prima stagione dello show targato Disney+, il Dio dell’Inganno si è ritrovato intrappolato in una linea temporale alternativa, con Mobius che osservava mentre venivano create innumerevoli nuove realtà. Nel frattempo, Sylvie è stata lasciata da sola alla fine dei tempi, dopo aver affondato la sua lama in Colui che resta, una variante di Kang il Conquistatore (evento da cui ha avuto origine la linea temporale alternativa che ha chiuso la stagione).

Parlando con The DisInsider Show (via CBM), il co-conduttore Derek Cornell ha condiviso una voce secondo cui il Mobius di Owen Wilson e la Sylvie di Sophia Di Martino appariranno entrambi in Doctor Strange in the Multiverse of Madness. Ciò potrebbe in qualche modo gettare le basi per la seconda annunciata stagione di Loki. Ovviamente, le nuove avventure di Strange potrebbero facilmente condurlo non solo alla TVA, ma anche alla Cittadella.

Anche Tom Hiddleston nel sequel di Doctor Strange?

Per ora si tratta di un puro e semplice rumor, quindi è meglio prendere la notizia con le pinze. Tuttavia, è una prospettiva intrigante, che rende questo film ancora più eccitante di quanto non lo sia già. La produzione del sequel di Doctor Strange si è svolta in contemporanea a quella della prima stagione di Loki, quindi forse non è stato così difficile mettere insieme i personaggi dei due progetti.

Inoltre, nonostante la presenza di Tom Hiddleston nel sequel sia già stata discussa molto tempo fa, è interessante notare che questa volta il Dio dell’Inganno non viene menzionato. Sarà forse impegnato a trattare con la TVA governata da Kang? Se così fosse, è probabile allora che Mobius e Sylvie andranno alla ricerca di Strange nella speranza di assicurarsi il suo aiuto per rintracciare Loki.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness vedrà Benedict Cumberbatch tornare nel ruolo di Stephen Strange. Diretto da Sam Raimi, il sequel vedrà anche Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) assumere un ruolo da co-protagonista dopo WandaVision.

La sceneggiatura del film porterà la firma di Jade Bartlett e Michael Waldron. Oltre a Cumberbatch e Olsen, nel sequel ci saranno anche Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo) e Xochitl Gomez (che interpreterà la new entry America Chavez).

Doctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà al cinema il 25 marzo 2022. Le riprese sono partite a Londra a novembre 2020 e avranno luogo anche a New York, Los Angeles e Vancouver. Nel sequel dovrebbe apparire in un cameo anche Bruce Campbell, attore feticcio di Sam Raimi. Al momento, però, non esiste alcuna conferma in merito.