doctor strange 2

Michael Waldron, sceneggiatore di Doctor Strange in the Multiverse of Madness, aveva paragonato il personaggio di Stephen Strange a quello di Indiana Jones. Ora, in merito alla questione, è intervenuta Elizabeth Olsen, che nel sequel sarà ancora una volta Wanda Maximoff.

Parlando con Vanity Fair, l’attrice ha spiegato che il sequel di Doctor Strange sarà più di un classico film patinato di Indiana Jones, mentre in relazione alla definizione di Waldron secondo cui Stephen Strange sarebbe un “Indiana Jones col mantello”, Olsen ha ribadito che il supereroe Marvel ha cose molto più oscure con cui dover fare i conti… I commenti dell’attrice tengono ovviamente conto anche dello stile del regista Sam Raimi, che in passato, ad esempio, aveva portato una versione molto più cupa di Spider-Man sul grande schermo rispetto a quella del MCU.

“Penso che sia più spaventoso di Indiana Jones. Penso che sembri decisamente più un film di Sam Raimi”, ha spiegato Olsen. “Forse era quello l’obiettivo, ma credo che sia diventato qualcosa di più oscuro… decisamente. Non come i lavori western di Raimi… Piuttosto quella sensazione tipica dei suoi film horror, di costante paura… di come è in grado di giocare con la macchina da presa per rendere il pubblico ancora più ansioso. Penso che sia molto più di un classico film patinato di Indiana Jones. Amo Indiana Jones, ma sento che questo film ha qualcosa di più oscuro…”

Doctor Strange in the Multiverse of Madness vedrà Benedict Cumberbatch tornare nel ruolo di Stephen Strange. Diretto da Sam Raimi, il sequel vedrà anche Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) assumere un ruolo da co-protagonista dopo WandaVision.

La sceneggiatura del film porterà la firma di Jade Bartlett e Michael Waldron. Oltre a Cumberbatch e Olsen, nel sequel ci saranno anche Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo) e Xochitl Gomez (che interpreterà la new entry America Chavez).

Doctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà al cinema il 25 marzo 2022. Le riprese sono partite a Londra a novembre 2020 e avranno luogo anche a New York, Los Angeles e Vancouver. Nel sequel dovrebbe apparire in un cameo anche Bruce Campbell, attore feticcio di Sam Raimi. Al momento, però, non esiste alcuna conferma in merito.