DOCTOR STRANGE, Benedict Cumberbatch, as Dr. Stephen Strange, 2016. © Walt Disney Studios Motion Pictures /Courtesy Everett Collection

Scott Derrickson, che ha scritto e diretto il primo Doctor Strange, sarebbe dovuto tornare anche per il sequel, che ha poi deciso di abbandonare a causa di alcune divergenze creative con i Marvel Studios.

Dopo la dipartita del regista, nel progetto è stato ufficialmente coinvolto Sam Raimi, che in passato aveva diretto la trilogia di Spider-Man con Tobey Maguire, mentre la sceneggiatura è stata affidata a Michael Waldron, già head writer della serie Loki. Al momento non sappiamo molto sulla trama del sequel, se non che Scarlet Witch si unirà a Stephen Strange dando così un prosieguo al finale della serie WandaVision

Ora, durante una recente intervista all’interno del podcast Friends From Work, è stato proprio Waldron a parlare dell’esperienza di Doctor Strange in the Multiverse of Madness e del suo lavoro con Raimi. Waldron ha ammesso che, nonostante il primo Doctor Strange non fosse un film dell’orrore, il suo obiettivo è sempre stato quello di catturare quell’inquietudine diffusa che comunque lo caratterizzava, sfruttandola così anche nel sequel, soprattutto perché era consapevole di quanto Raimi fosse avvezzo al genere.

Con i tempi di produzione che si sono considerevolmente allungati a causa della pandemia di Covid-19, Waldron ha spiegato che ha avuto modo di spingere il sequel in una direzione leggermente più spaventosa: “In questo caso, il Covid ha dato a me e a Sam più tempo per rendere il film veramente nostro. Sono contento che ci sia stata la possibilità di spingerlo in una direzione leggermente più spaventosa. Sam lo sa fare veramente bene.”

Doctor Strange in the Multiverse of Madness vedrà Benedict Cumberbatch tornare nel ruolo di Stephen Strange. Diretto da Sam Raimi, il sequel vedrà anche Wanda Maximoff/Scarlet Witch (Elizabeth Olsen) assumere un ruolo da co-protagonista dopo WandaVision.

La sceneggiatura del film porterà la firma di Jade Bartlett e Michael Waldron. Oltre a Cumberbatch e Olsen, nel sequel ci saranno anche Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo) e Xochitl Gomez (che interpreterà la new entry America Chavez).

Doctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà al cinema il 25 marzo 2022. Le riprese sono partite a Londra a novembre 2020 e avranno luogo anche a New York, Los Angeles e Vancouver. Nel sequel dovrebbe apparire in un cameo anche Bruce Campbell, attore feticcio di Sam Raimi. Al momento, però, non esiste alcuna conferma in merito.